I capelli crescono lentamente? Prova il massaggio del cuoio capelluto

Far crescere i capelli in fretta, magari dopo un taglio sbagliato non è un sogno irrealizzabile: ecco il trucco infallibile che ti farà anche godere un po’ di sano relax.

donna con capelli lisci
Adobe Stock

Il cuoio capelluto è una zona della pelle sottilissima e molto irrorata di sangue: se il suo stato di salute è buono i capelli cresceranno sani e forti. Se invece il suo stato di salute è carente, i capelli cresceranno deboli, soffocati dalla forfora (grassa o secca) e soprattutto tenderanno a cadere rapidamente.

Fortunatamente c’è un trucco semplice e dai meravigliosi “effetti collaterali” che ogni donna può mettere in pratica per un benessere profondo che parta dalla testa.

Far crescere i capelli più velocemente è possibile?

Donna
Foto:Adobe Stock

La circolazione sanguigna gioca un ruolo fondamentale per il benessere della pelle e, naturalmente, anche per il benessere dei capelli, poiché è il sangue ad assicurare un apporto corretto di sostanze nutritive alle cellule dell’epidermide da cui i capelli si originano.

In inverno la pelle è più secca in tutto il corpo poiché la circolazione sanguigna risente dei cambiamenti climatici: quando fa più freddo l’organismo concentra il sangue verso l’interno del corpo, in maniera da assicurare il perfetto funzionamento degli organi vitali.

La conseguenza di questa “strategia di sopravvivenza” è che la pelle riceve meno sangue in inverno e tenderà a desquamarsi più facilmente: ecco perché soprattutto nella stagione fredda è bene prendere diverse precauzioni per una skin care efficace e a prova di freddo.

Naturalmente questo vale anche per il cuoio capelluto, che soprattutto in inverno potrebbe aver bisogno di essere curato e rinvigorito per favorire la circolazione, migliorarne la salute e di conseguenza far crescere i capelli più facilmente.

Il massaggio al cuoio capelluto può essere ripetuto due o tre volte a settimana, l’importante è che non si trasformi in una fonte di stress e di irritazione per la cute.

Il massaggio – relax che fa crescere i capelli e migliora l’umore

Come avere capelli ricci
Foto:Adobe Stock

Per effettuare un massaggio corretto al cuoio capelluto si possono utilizzare i polpastrelli o una spazzola dai denti arrotondati.

Il momento migliore per effettuare il massaggio è lontano dallo shampoo, con il cuoio capelluto perfettamente asciutto.

Un’alternativa accettabile ma più “a rischio” per il benessere dei capelli è effettuare il massaggio appena prima dello shampoo: in questo caso bisognerà prestare la massima attenzione perché la cute bagnata è meno resistente alle sollecitazioni e potrebbe graffiarsi con maggior facilità.

Massaggio con i polpastrelli

Il massaggio con le dita delle mani dev’essere molto delicato e si deve prestare massima attenzione a utilizzare i polpastrelli e non le unghie delle mani, al fine di non irritare o graffiare il cuoio capelluto.

Si dovrà iniziare dall’attaccatura dei capelli sulla fronte oppure dalla nuca e procedere dall’esterno della testa verso il centro con movimenti circolari.

L’ideale è praticare una leggera pressione sul cuoio capelluto in maniera da farlo scorrere sulle ossa della testa, quasi sollevandolo e corrugandolo.

La durata del massaggio può variare a seconda delle necessità ma anche del tempo a disposizione.

L’ideale è che il massaggio duri alcuni minuti (dai due ai cinque) e che si trasformi anche in un momento di massimo relax. Non va dimenticato, infatti che lo stress è una delle cause fondamentali della caduta dei capelli, quindi per far crescere i capelli più velocemente è necessario imparare, per quanto possibile, a ridurre lo stress.

Massaggio con attrezzi specifici

Esistono in commercio varie manopole per massaggiare la testa. In genere assomigliano a semplici spazzole che però non presentano un manico oblungo ma un perno verticale che può essere facilmente impugnato per spazzolare la testa.

Vuoi conoscere altri utilissimi segreti? Leggi tutti i Trucchi di Bellezza scoperti da Chedonna!

Anche se non si ha un attrezzo del genere a disposizione è possibile semplicemente acquistare una spazzola nuova, rigorosamente in materiali naturali e dalle “setole” arrotondate. In questo modo si eviterà di caricare i capelli di elettricità statica e si eviterà di graffiare il cuoio capelluto durante il massaggio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MitaCosmetics Bio (@mitacosmeticsbio)

Utilizzando un attrezzo e non le dita si potrebbe essere tentati di eseguire un massaggio più energico: non è assolutamente consigliabile, soprattutto se si soffre di forfora, poiché si finirebbe per sollevare le croste e provocare una “nevicata” indesiderata nei capelli.

Le croste sul cuoio capelluto possono essere provocate da varie cause anche molto diverse tra loro, quindi è necessario trattarle con rimedi appropriati da affiancare al massaggio per far crescere i capelli.