Avere sempre gioielli impeccabili è questione di pulizia: ecco come pulire i gioielli

Sei una fan di anelli, collane e bracciali ma non sai come si puliscono? Tranquilla, ci pensiamo noi: ecco come pulire i gioielli.

come pulire i gioielli
(fonte: CheDonna)

Come fare per pulire alla perfezione i tuoi gioielli più preziosi?
Anche se sei una vera e propria amante dei gioielli ed hai più anelli che dita, potrebbe esserti successo di aver paura di pulire un brillante, un bracciale od una catenina.

Il rischio di rovinarli, infatti, è sempre alto e potrebbe bloccarti, impedendoti di pulire il tuo gioiello al meglio!
Effettivamente, quando pensi che sia giunto il momento di pulire i tuoi gioielli (e cioè quando sono neri come la pece!), rivolgersi ad un professionista sembra essere la scelta migliore.

La possibilità che i gioielli si deteriorino o che tu possa in qualche modo danneggiarli svanisce quando li porti da un orafo od un gioielliere di fiducia.
Insomma, noi qualche consiglio te lo possiamo dare ma ricordati che una pulizia con un bagno ad ultrasuoni o con i loro strumenti tecnici è mille volte più sicura!

Passiamo ora a vedere come puoi pulire i tuoi gioielli in casa secondo quello che dice anche Wikipedia: ecco i consigli!

Come si pulisce l’oro

come pulire i gioielli
(fonte: CheDonna)

Pulire l’oro è decisamente difficile data la sua natura estremamente delicata.
Pensa che anche sfregarlo troppo forte con la carta assorbente da cucina potrebbe graffiarlo!
Asciugamani e spazzolini con le setole troppo dure potrebbero piegarlo e macchiarlo irrimediabilmente!

Per pulire il tuo gioiello in oro ti basterà solo immergerlo in una ciotola di acqua non troppo calda insieme a qualche goccia di detersivo.
Va bene anche quello per i piatti a patto che sia delicato: insomma, sceglilo con cura!

Il tuo gioiello in oro può rimanere immerso fino a 15 minuti ma noi ti consigliamo di levarlo dopo massimo 10.
Lasciarlo immerso troppo a lungo, infatti, potrebbe macchiare l’oro o creare altri problemi!

Durante l’immersione lo sporco dovrebbe “staccarsi” dal tuo gioiello: una volta che lo avrai “ripescato”, ti basterà asciugarlo con un panno morbido (senza sfregarlo) per avere un gioiello… nuovo!

Se questa pulizia non ti soddisfa, comunque, valuta l’idea di portarlo dal tuo gioielliere di fiducia che potrà intervenire più a fondo.
Attenzione, però: quando i gioiellieri effettuano lievi pulizie sui gioielli d’oro questi potrebbero perdere un po’ di valore!

Come pulire l’argento

come pulire i gioielli
(fonte: CheDonna)

Uno dei metodi più famosi te lo avevamo già spiegato in questo articolo.
Ma, di certo, non è l’unico disponibile per tentare di riportare ai suoi fasti passati il tuo gioiello in argento!

Un modo che è economico e ti assicura buoni risultati è quello del dentifricio.
Se va bene per i nostri denti, infatti, possiamo assicurarti che è perfetto anche per pulire in sicurezza l’argento!
Ti sconsigliamo di usare uno spazzolino, però, ma di fornirti di un panno morbido in microfibra.

Usa un panno per pulire il tuo gioiello in argento con il dentifricio e, dopo aver sciacquato con un poco d’acqua, puliscilo con un altro panno asciutto.
Il risultato dovrebbe essere ottimale dopo solo una passata!

Come pulire i gioielli con i diamanti

saponi solidi
(fonte: CheDonna)

Infine, pensiamo anche a come pulire tutti quei gioielli che hanno una pietra preziosa od un diamante incastonato nella montatura!
In questo caso, ovviamente, la delicatezza la fa ancora più da padrone di prima.

I diamanti “preferiscono” l’acqua saponata per essere puliti: metti in una ciotola dell’acqua e poche gocce di sapone per bambini (o delicatissimo come quelli solidi).
Il pH del sapone deve essere sempre neutro, onde evitare di lasciare “macchie” sul tuo gioiello.
Per sceglierlo al meglio, forse è il caso di dare una controllata al nostro articolo su come leggere il codice INCI dei cosmetici!
Lascia il tuo gioiello in ammollo per non più di cinque minuti e poi dedicati alla pulizia con uno spazzolino morbido.

Tutti i gioielli con una pietra possono essere puliti, poi, usando un panno morbido che non rilasci pelucchi per lucidarli al meglio.
Rimane, comunque, sempre valido il nostro primo consiglio: per evitare danni irreparabili, rivolgiti sempre prima ad un orafo!

Da leggere