Vasco Rossi, buon compleanno mamma Novella: “Mi ha trasmesso l’onestà”

vasco rossi mamma novella
Foto Instagram

Vasco Rossi e il messaggio d’auguri per il compleanno di mamma Novella: “Mi ha trasmesso l’amore per la musica e l’onestà”.

vasco rossi mamma novella
Foto Instagram

Vasco Rossi augura buon compleanno a mamma Novella e le dedica un bellissimo messaggio attraverso i suoi profili social. Figlio unico, cresciuto con la mamma dopo la morte del padre che non è riuscito a vedere il suo successo, il rocker di Zocca, legatissimo a mamma Novella, nel giorno del suo 91esimo compleanno non poteva non dedicargli nuove parole d’amore come fa puntualmente ogni anno nel giorno del suo compleanno.

Ad unirsi agli auguri di Vasco sono tutti i suoi fans che mamma Novella considera un po’ come “figli suoi”.

Gli auguri di compleanno di Vasco Rossi a mamma Novella: “Mia madre, donna molto sensibile, mi ha segnato a fuoco

vasco rossi mamma novella
Foto Instagram

Con tre foto in cui si mostra insieme a mamma Novella, Vasco ha voluto dedicare delle parole d’amore e molto significative alla mamma.

“Buon Kom-pleanno, mamma Novella!!! Mia madre, donna molto sensibile, mi ha segnato a fuoco.. Mi ha trasmesso l’amore per la musica e l’onestà. Da piccolo mi diceva di non dire le bugie e le ho creduto. Tutta la mia storia è fatta di cose non calcolate. Meglio sbagliare ma con spontaneità, senza finzioni… Ancora oggi mia madre non si capacita che c’è tanta gente che vuole bene a Vasco Rossi…e vede tutti i miei fan un po’ come figli suoi”, ha scritto Vasco che ha ricevuto per la mamma anche gli auguri dei fans.

Quello che c’è tra mamma Novella e Vasco è un rapporto di profondo amore. Ogni volta che può, il rocker, corre a Zocca per trascorrere del tempo con lei. Lo scorso ottobre, invece, Vasco ha ricordato papà Giovanni, morto prima che diventasse una rockstar.

vasco rossi papà carlo
Carlo e Vasco Rossi – Foto Instagram da https://www.instagram.com/vascorossi/

“Mio padre si era fatto due anni di campo di concentramento tedesco. Tornò che era trentasei chili. Minato nel fisico. Sono sicuro che è morto giovane per colpa di quegli anni.
Mi ricordo un bellissimo concerto a Trieste, che mi fece molto soffrire. Alla fine piansi a dirotto. Trieste è la città dove morì mio padre. Ebbe un infarto sul camion e io andai a prenderlo. Avevo ventisei anni e cominciavo a farlo sul serio questo mestiere”
, ha scritto Vasco pochi mesi fa.