Covid, quasi lockdown. Per Salvini ‘rinascita’ dopo Pasqua. Meloni scettica

Da oggi, in Italia, è quasi lockdown totale. Matteo Salvini annuncia la ‘rinascita’ dopo Pasqua. Sarà così? Gorgia Meloni controbatte

Giorgia Meloni
(Getty Images)

Da oggi l’Italia si tinge in gran parte di rosso. E’ scattato il ‘quasi lockdown’ che ci accompagnerà fino al 6 aprile. Saltano Pasqua e Pasquetta. L’unica a fare eccezione è la Sardegna, che resta in fascia bianca.

C’è poi il ‘curioso caso’ del Lazio, passato dalla zona gialla direttamente a quella rossa, saltando la fascia arancione. Ma l’assessore regionale alla Sanità, Andrea D’Amato, non ci sta e parla di decisione presa sulla base di dati vecchi di due settimane.

Il dibattito è incandescente. Nel mezzo ci sono le categorie commerciali e produttive, alle prese con una crisi economica devastante. Non potranno contare sulla ‘boccata d’ossigeno’ del periodo pasquale. Molte serrande resteranno chiuse.

La campagna vaccinale deve andare avanti, senza intoppi. Su questo punto concordano esperti e politici. Il commissario straordinario all’emergenza, generale Francesco Paolo Figliuolo, punta a vaccinare tutti gli italiani che lo vorranno al massimo per fine estate.

Nel frattempo, almeno fino al 6 aprile, si andrà avanti con le chiusure, poi chissà. Le opinioni sono contrastanti. Fratelli d’Italia e Lega sono divisi sulle decisioni del governo. Tutti i dettagli.

Covid, quasi lockdown. Salvini e Meloni su fronti opposti

Matteo Salvini
(Getty Images)

Covid, è quasi lockdown in tutta Italia. Come evolverà la situazione dopo il 6 aprile? Cambierà qualcosa? Per Matteo Salvini ci sarà una svolta positiva. Il segretario della Lega osa di più e si lancia in una previsione che fa ben sperare. Parla di ‘rinascita’ dopo Pasqua. “Mi fido dei medici: ultimo mese di sacrificio, risorgeremo dopo la santa Pasqua”. Così ha scritto a ‘caratteri cubitali’ sulla su pagina Facebook, in un post che propone un’intervista rilasciata al quotidiano Il Tempo.

Il senatore rassicura che “si corre sul piano vaccinale” e che “è finita l’epoca dei dpcm”. Per lui, se gli italiani sono bloccati nelle zone rosse “è per queste maledette varianti”. Nel corso dell’intervista Salvini ha parlato anche di immigrazione annunciando che “cambierà la musica”.

Matteo Salvini guarda al futuro con ottimismo. Per lui, si tratta di un ultimo sforzo richiesto agli italiani. Anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha parlato recentemente di “ultimo miglio da percorrere”. Ma le cose andranno proprio così? In molti lo sperano. Ad oggi, però, non ci sono certezze.

Giorgia Meloni picchia duro sulle scelte del governo. Fratelli d’Italia è contraria alle chiusure, così come sono state decise con l’ultimo decreto legge. “Ormai è più di un anno che è cominciata la pandemia e siamo di nuovo al punto di partenza: chiusure delle scuole e delle attività, nessun potenziamento dei mezzi pubblici, poche tutele per anziani e fasce più fragili e un piano vaccinale che ancora fa fatica a partire”.

Per la leader di Fratelli d’Italia il cambio di rotta non c’è stato. “Non riusciamo a rimanere in silenzio di fronte a questa situazione e non siamo disposti ad accettare che tutto sia inevitabile. Siamo rimasti sempre dalla stessa parte – ha concluso Meloni – coerentemente al servizio della Nazione e come unica forza di opposizione continueremo a denunciare tutto ciò che non funziona”.

Italia
(Getty Images)

La situazione è complessa. Commercianti, imprenditori e famiglie chiedono aiuti economici immediati. E’ attesa per il Decreto Sostegno, che conterrà misure ad hoc per fronteggiare la crisi.