Cannelloni fatti in casa: tutti gli errori che non possiamo commettere

Pochi piatti sono amati sulla nostra tavola come i cannelloni e almeno una volta nella vita tutti dobbiamo provare a farli in casa, ecco gli errori da non farre

cannelloni spinaci
adobestock

Ci sono primi piatti che sanno di domenica, di festa, di compagnia e i cannelloni ripieni sono certamente fra questi. Non importa che siano con la carne, con il, pesce, con le verdure, perché vanno sempre bene. A patto però di non commettere alcuni errori elementari che rischiano di rovinare tutta la poesia del piatto.
Prima di passare al ripieno, partiamo dall’involucro. La pasta dei cannelloni, meglio se fatta in casa, è la stessa delle lasagne. Potete tirarla voi e la soddisfazione sarà ancora maggiore. Oppure comprarla già pronta, fresca o secca non importa.

Quello che invece importa è un’operazione che molti dimenticano e invece è fondamentale per la buona riuscita di questo piatto. La La sfoglia prima di essere farcita deve essere precotta., Niente di particolare, basta metterla un paio di di minuti in una pentola larga e bassa con acqua bollente già salata.
Un passaggio che consente di accelerare i tempi di cottura. Con la pasta già pronta infatti potremo tenere i cannelloni per meno tempo in forno e mantenere tutto il potere nutritivo degli ingredienti all’interno.
Altro ingrediente fondamentale è il pomodoro o meglio la salsa di pomodoro. Se la comprate già fatta, ci sono poche discussioni. Ma visti che prepararla in casa è questione di attimi, vi consigliamo come fare.

Dovete scegliere attentamente il pomodoro, perché la troppa acidità potrebbe rovinare la ricetta. Puntate su pomodori da salsa veri, come il ciliegino, il pachino, il San marzano. Allo stesso modo se invece utilizzate il ragù, preparatelo da voi e non comprate quello già pronto.

Cannelloni fatti in casa, la cura degli ingredienti è un’ottima partenza

spinaci
Foto Pixabay

Dopo aver curato la base, passiamo al resto degli ingredienti: una delle ricette più classiche per i cannelloni è quella vegetariana, con ricotta e spinaci. Già, ma quali spinaci? Ecco, puntate su quelli freschi e non surgelati. Per quanti sforzi possiate fare nella cottura perfetta, contengono molta più acqua di quelli freschi e per la ricetta non è un bene. E cuoceteli al vapore oppure scottati velocemente un padella, ma non bolliti.

Come curate la scelta degli spinaci, fate lo stesso con la ricotta. Quella migliore è certamente la vaccina ma vanno bene anche quella di pecora oppure di bufala. L’importante è che sia di provenienza certa e naturale.

ricotta e spinaci
Adobe Stock

Molto ricette di cannelloni richiedono anche la besciamella. Quella fresca, quella preparata da noi e non dovete barare: è talmente semplice che potete farla tutti e il sapore finale del piatto non sarà lo stesso se la comprate confezionata.

 

Da leggere