Maria Elena Boschi in procura per uno stalker. Sporta denuncia

Maria Elena Boschi  è vittima di uno stalker. Il capogruppo di Italia Viva alla Camera ha sporto denuncia dopo telefonate, mail e pesanti attacchi su Instagram. L’uomo non è stato ancora identificato

Maria Elena Boschi
(Getty Images)

Ci sono molto modi per fare del male ad una donna. Non c’è solo la violenza fisica ma anche quella psicologica, a volte perpetrata in forme subdole. La violenza è violenza, sempre e comunque, e merita una condanna senza appello.

Nell’anno della pandemia i casi di violenza sulle donne sono triplicati. Si tratta di abusi che, per lo più, si consumano tra le pareti di casa. Con il lockdown la situazione è peggiorata, perché le vittime sono state a contatto con i loro aguzzini praticamente 24 ore su 24.

Lo stalking è solo una delle tante forme di violenza. Per definizione è un insieme di comportamenti persecutori ripetuti e intrusivi, come minacce, pedinamenti, molestie, telefonate o attenzioni indesiderate, tenuti da una persona nei confronti della propria vittima.

Anche Maria Elena Boschi sta combattendo con uno stalker. La notizia ha fatto il giro del web in poche ore. Ecco cosa sta accedendo alla militante di Italia Viva.

Boschi denuncia uno stalker. Solidarietà dalla Bonetti

Boschi e Bonetti
(Facebook @elenabonetti . Personaggio politico)

Maria Elena Boschi è finita nel mirino di uno stalker, del quale non si conosce ancora l’identità. Riceve telefonate insistenti presso la sua segreteria, mail sgradevoli e pesanti attacchi su Instagram. Una situazione davvero pesante. Lo riporta ‘Il Messaggero’.

Il quotidiano riferisce che le molestie vanno avanti da settimane. Il capogruppo alla Camera di Italia Viva ha sporto denuncia in procura. Dopo il deposito, la Boschi è stata convocata dalla polizia giudiziaria. Il 9 marzo scorso è stata ascoltata a piazzale Clodio, alla presenza del pm Stefano Pizza, titolare delle indagini. Il tutto è avvenuto entro i cinque giorni dalla presentazione della querela, come prevede il Codice Rosso.

Non è la prima volta che la Boschi è vittima di stalking. Già nel 2017 è stata molestata e la storia si è conclusa con la condanna di un uomo a due anni e due mesi di carcere. Ora l’ex ministro è al punto di partenza. C’è un nuovo stalker che la tormenta e che, si spera, possa essere identificato al più presto. Le indagini sono in corso.

Da quando si è appresa la notizia, piovono le attestazioni di solidarietà e vicinanza. Il ministro alla Famiglia e alla Pari Opportunità, Elena Bonetti, ha squarciato il velo del silenzio con un post su Facebook. “Vicina a Maria Elena Boschi in queste ore in cui è bersaglio di uno stalker. Stiamo al suo fianco e accanto a tutte le vittime di ogni forma di violenza. E denunciamo subito – ha concluso – denunciamo sempre”.

A parlare della vicenda con un atto di coraggio è proprio lei, la vittima. Maria Elena Boschi sceglie i social media per farlo.

“Grazie a tutte le persone che mi stanno dimostrando solidarietà e affetto dopo la brutta vicenda dello stalker. Purtroppo sono stata costretta a sporgere denuncia, anche se non è una scelta semplice”.

Maria Elena Boschi
(Getty Images)

“In passato, quando ho denunciato, ho preferito non parlarne ma questa volta la notizia è comunque uscita sui giornali” – ha precisato Boschi. Gli utenti, comunque, sono tutti con lei. Su Facebook e Twitter la incoraggiano ad andare avanti, senza paura.