Le fibre sono un aiuto contro le malattie: ecco quante assumerne

fibre
fonte foto: Adobe Stock

Il consumo di fibre aiuta a mantenersi in salute e a contrarre meno alcune malattie. Ecco la recente scoperta e quante bisognerebbe consumarne.

fibre
fonte foto: Adobe Stock

Mangiare bene è indispensabile per godere di buona salute. Per farlo è necessario seguire un’alimentazione sana e bilanciata e che sia anche ricca di alimenti in grado di supportare l’organismo aiutandolo a lavorare meglio. Tra i cibi più importanti ci sono quelli ricchi di fibre. Se da un lato si è sempre saputo che il consumo di fibre è utile per l’organismo, dall’altro si è infatti scoperto che consumarle aiuta a tenere lontane diverse malattie croniche. Un motivo in più per cercare di inserirne quante più possibile (ovviamente senza esagerare) nella propria alimentazione.

Mangiare più fibre allontana il rischio di contrarre malattie. Scopri perché

alimenti dimagrire natale
fonte foto: Adobe Stock

A rendere nota l’importanza delle fibre all’interno dell’alimentazione è stato uno studio pubblicato nel 2019 su The lancet. Studio al quale ne sono seguiti altri che hanno portato ulteriori conferme. Secondo quanto emerso, il consumo di fibre da consumare è di circa 30 grammi al giorno. Una misura che ad oggi, e ben tre anni dopo, non è ancora rientrata tra quelle mediamente consumate.

La causa è un’alimentazione incentrata in modo particolare su cereali raffinati e zuccheri e che tiene poco conto di quegli alimenti che, invece, andrebbero preferiti poiché appunto ricchi di fibre. Ma quali sono i benefici esatti? Secondo Nicola Veronese, una delle firme del trattato, mangiare fibre aiuterebbe a ridurre il colesterolo nel sangue, rallentando anche gli zuccheri ed evitando così i picchi di insulina.

Tutti fattori che provocano infiammazione nell’organismo. Infiammazione che è spesso causa di tante malattie come, ad esempio, quelle cardiovascolari.

Al contrario, aumentando il consumo di fibre si riesce a mantenere più facilmente il peso corporeo e si dona beneficio a diversi organi come il colon, il fegato, l’endometrio, la prostata, il seno e l’esofago. Organi che con l’alimentazione giusta sono anche più a riparo dall’insorgere dei tumori. Inoltre, con le fibre si evitano più facilmente problemi come la stitichezza. Insomma, inserire alimenti vegetali e carboidrati integrali può davvero migliorare lo stato di salute.

I cibi più ricchi di fibre

Cereali e verdure
Fonte foto: iStock Photo

Ora che abbiamo visto quanto siano importanti le fibre, scopriamo insieme quali sono gli alimenti che ne contengono di più.

  • I legumi
  • Le verdure
  • La crusca di frumento
  • La farina di frumento integrale
  • La frutta secca
  • Alcuni frutti con buccia

Alimenti sani e facili da reperire ma che devono essere assunti nel modo corretto. Motivo per cui, in caso di dubbi può essere sempre utile rivolgersi ad un nutrizionista.