5 rimedi naturali contro l’insonnia e 5 errori da evitare

È da un po’ di tempo che non riesci più a dormire bene o che soffri di insonnie che ti tengono sveglio fino notte fonda? Angosciarsi non serve a nulla, l’insonnia non è una fatalità e non è una condanna. Anzi, spesso con alcuni semplici cambiamenti di abitudine si può migliorare tantissimo la situazione o addirittura risolverla.

In questo articolo ti parleremo di 5 rimedi naturali contro l’insonnia e di 5 errori da evitare per dormire bene e per godersi delle notti di vero riposo.

Che cos’è l’insonnia?

Prima di parlare di rimedi occorre definire esattamente cos’è l’insonnia, per non rischiare fraintendimenti. L’insonnia è una serie di disturbi del sonno sia in termini di qualità che di quantità, e secondo le statistiche è un disturbo che colpisce in modo persistente circa il 15% della popolazione. Di solito è una conseguenza di abitudini e di stili di vita sbagliati che incidono sul ciclo giorno/notte degli individui. E mentre le persone che godono di una buona qualità del sonno riescono a dormire a lungo, e in modo profondo e continuo, i sintomi più noti degli insonni sono:

  • Difficoltà ad addormentarsi
  • Frequenti risvegli durante la notte
  • Risveglio anticipato il mattino
  • 5 rimedi naturali contro l’insonnia

Esistono di versi metodi 100% naturali per lottare contro l’insonnia. Ecco quelli che ti consigliamo.

La melatonina

Ormai famosissimo tra coloro che soffrono da disturbi del sonno, la melatonina si trova in vendita libera nelle farmacie, erboristerie e supermercati sotto forma di integratori. Si tratta di un ormone naturale prodotto dal corpo umano in certe fasi del giorno (in quantità maggiore la sera e di meno durante la giornata) che ha il compito di inviare dei segnali al nostro cervello quando è ora di dormire. Ovviamente, come ogni sostanza, va utilizzata con attenzione, leggendo il foglietto illustrativo ed eventualmente consultando il medico.

La Vitamina B6 e il magnesio

Gli integratori vitamina B6 sono particolarmente indicati come rimedi per l’insonnia perché contribuiscono a regolare il ciclo del sonno stabilendo così le fasi di rilassamento. Per quanto riguarda il magnesio, invece, è un minerale importante che influisce nella secrezione dell’ormone melatonina e ci aiuta a mantenere la concentrazione. Inoltre regola l’aumento del GABA, che è un neurotrasmettitore con effetti calmanti.

La passiflora

La passiflora è un altro rimedio naturale contro l’insonnia. Pur essendo raramente usata da sola (di solito viene venduta in associazione con la melatonina) è presente sul mercato sotto forma di integratore, anche esso in vendita libera. In genere si consiglia di assumere tra due e quattro pastiglie la sera prima di dormire, ma anche in questo caso meglio leggere bene il foglietto illustrativo.

La valeriana

La valeriana è una pianta di cui il nome viene dal latino “valere” che significa stare bene. La Valeriana officinalis viene usata per le sue proprietà rilassanti e calmanti. Ottimo anti-stress, può essere usata come rimedio naturale per favorire il sonno.

5 errori da evitare per lottare contro l’insonnia

 

Cercare di riprendere in mano il proprio sonno (e quindi la propria vita), per di più usando dei rimedi naturali, è un ottimo proposito. Tuttavia, è un percorso che molto probabilmente non darà i risultati sperati se si continua ad avere una cattiva igiene di vita. Ecco dunque 5 errori da evitare il più possibile quando si cerca a lottare contro l’insonnia.

Usare i dispositivi elettronici la sera

Con l’ingresso dei dispositivi smartphone e tablet nelle nostre vite, il tempo che trascorriamo davanti allo schermo è cresciuto enormemente. E per molti di noi, l’insonnia o i loro disturbi del sonno vengono proprio dal fatto di utilizzare questi dispositivi la sera a letto prima di dormire. La famigerata luce blu degli schermi ha la tendenza ad eccitare gli occhi ed il cervello, influendo sul ciclo circadiano e impedendoci di riposare. Occorre quindi astenersi dell’utilizzo di apparecchi elettronici almeno due ore prima di dormire.

Dormire su un materasso scomodo

Il materasso è spesso responsabile della cattiva qualità del sonno e ne è anche la causa più sottovalutata. Ti svegli dolorante o ti giri spesso nel letto? Il motivo potrebbe essere proprio un materasso non adatto a te o ormai vecchio. Grazie ad internet puoi avere accesso a una grande scelta di materassi di tutti i tipi e di tutti i prezzi, e acquistarne uno nuovo non è più la grossa spesa che era in passato. Un materasso memory potrà molto probabilmente offrirti il comfort di cui hai bisogno per riposare bene.

Controllare la temperatura

La chiave del tuo problema di insonnia potrebbe trovarsi nella temperatura della tua stanza. Un ambiente troppo caldo peggiora la qualità del sonno, ed è meglio che la camera da letto abbia una temperatura tra i 18 ed i 20 gradi.

Eccedere con la caffeina

Le nostre giornate frenetiche ci costringono spesso ad assumere una quantità più o meno importante di caffè per stare svegli ed attivi. Tuttavia, è sconsigliato bere il caffè dalla fine del pomeriggio in poi per evitare di stare svegli durante la notte.

Bere troppo prima di andare a letto

Bisogna idratarsi in modo adeguato e continuo durante la giornata per motivi di salute ovvi. Però bere tanta acqua subito prima di andare a dormire renderà obbligatorio alzarsi andare in bagno più volte nella notte, il che influirà negativamente sulla qualità del sonno.

Speriamo che questi consigli ti saranno di aiuto per lottare contro l’insonnia. Non dimenticare che il sonno è un piacere che si coltiva e che si raccoglie.