Napoli, chiusure Covid. Ristoratrice paga stipendi. Premiata da Coldiretti

Con l’attività chiusa nel cuore di Napoli, durante il lockdown, ha pagato comunque gli stipendi ai suoi dipendenti. Ristoratrice premiata da Coldiretti Donne Impresa

Assunta Pacifico
(Instagram @afigliadomarenaro)

Il Covid piega ancora l’Italia, che vive la sua ora più buia dal secondo dopoguerra. Il virus ha causato una crisi economico-sanitaria profondissima. All’apprensione quotidiana per l’andamento della curva epidemiologica, s’aggiunge la preoccupazione costante per le sorti di interi comparti commerciali e produttivi, stremati da divieti e restrizioni.

Tra i settori più colpiti c’è quello turistico. Le città d’arte sono svuotate di presenze dall’estero ormai da un anno. Anche la ristorazione è in grande difficoltà. Il sistema delle ‘aperture Stop & go’ non assicura continuità lavorativa e, soprattutto, non consente di pianificare iniziative di rilancio. Dal 6 marzo è entrato in vigore il primo dpcm dell’era Draghi. Una nuova stretta di un mese che includerà anche le festività pasquali.

Sono tempi duri per l’economia. Anche l’imprenditoria femminile ha subito una battuta d’arresto. Prima della pandemia, era in netta crescita rispetto a quelle maschile. I dati sull’occupazione sono drammatici: a dicembre 2020 sono stati persi 301mila posti di lavoro, 99mila dei quali erano di donne.

Nonostante le mille difficoltà, c’è però un bell’esempio che arriva dal Sud Italia. La protagonista è un’imprenditrice che non si è arresa al Covid. Scopriamo tutti i dettagli.

Paga gli stipendi con l’attività chiusa. Ristoratrice premiata

Assunta Pacifico
(Instagram @afigliadomarenaro)

E’ una storia di forza e coraggio che arriva da Napoli. La protagonista è Assunta Pacifico, ristoratrice, che ha scelto di pagare gli stipendi ai suoi 60 dipendenti durante il lockdown, con l’attività chiusa.

La donna non c’ha pensato su due volte a sostituirsi allo Stato: i suoi dipendenti aspettavano la cassa integrazione che, però, non arrivava mai. Una situazione incresciosa, insostenibile, che la signora Pacifico ha risolto personalmente.

Per questo motivo la titolare dello storico ristorante nel cuore di Napoli, ‘A figlia d”o marenaro, è stata premiata da Coldiretti Donne Impresa in vista della Festa della Donna che, quest’anno, si tinge di un rosa ancora più intenso. Sono tante le storie di donne impegnate in prima linea nella lotta al Covid. Ognuna di esse sta dando il massimo dal proprio ‘campo di battaglia’.

Assunta Pacifico è stata scelta da Coldiretti come testimonial per l’iniziativa “Prima le mamme e i bambini. Mille di questi giorni” a sostegno delle giovani donne dell’Africa. Ma la signora Assunta (come la chiamano i suoi clienti più affezionati) è stata premiata anche come simbolo della ristorazione campana che non si arrende alle difficoltà.

“Quando lavori duramente, fai sacrifici e dai il massimo di te stessa, prima o poi arrivano sempre le soddisfazioni”. Ha scritto la ristoratrice in un post su Instagram carico di emozione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Assunta Pacifico (@afigliadomarenaro)

L’imprenditrice non si lascia intimidire dal Covid. E’ più determinata che mai e promette di continuare a difendere la sua attività e i suoi dipendenti, con la stessa forza di sempre.

Assunta Pacifico
(Instagram @afigliadomarenaro)

“Adda passà a nuttata, ma la luce dell’alba è vicina”, così conclude il suo messaggio di incoraggiamento. La speranza è che questo nuovo mese di restrizioni possa essere davvero l’ultimo miglio.

 

 

 

 

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti