Serena Bortone, gaffe su Raiuno con Ermal Meta: cala il gelo in diretta

Serena Bortone, gaffe con Ermal Meta. La frase “sui barconi” in presenza del cantautore albanese non è passata inosservata: il siparietto a “Oggi è un altro giorno”.

Serena Bortone, gaffe in diretta con Ermal Meta (Screenshot Raiuno)
Serena Bortone, gaffe in diretta con Ermal Meta (Screenshot Raiuno)

“Oggi è un altro giorno”, deve averlo pensato anche Serena Bortone, conduttrice del programma che va in onda su Raiuno alle 14.00 dal lunedì al venerdì. L’intenzione è quella di gettarsi alle spalle una serie di scivoloni, dettati dalla dinamicità della trasmissione, alle prese con i collegamenti da Sanremo per il Festival della Canzone Italiana.

L’edizione del 2021 non prevede, infatti, trasmissioni correlate alla kermesse canora. Niente eventi propedeutici in loco, quindi nella settimana della manifestazione si deve affrontare l’argomento senza essere sul posto. Dettaglio particolarmente castrante per le trasmissioni che devono adeguarsi con i collegamenti in esterna: tutto (o quasi) via Skype.

Serena Bortone, frase di troppo con Ermal Meta: la gaffe fa discutere

Serena Bortone, leggerezza con Ermal Meta in collegamento (Getty Images)
Serena Bortone, leggerezza con Ermal Meta in collegamento (Getty Images)

Chiacchierate interconnesse che portano, talvolta, a qualche fraintendimento. È successo anche a Serena Bortone al centro di una gaffe infelice con Ermal Meta: le intenzioni erano altre, ma la resa è stata meno attinente ai propositi iniziali. La presentatrice, infatti, nel corso dell’intervista, voleva sottolineare come il cantautore abbia saputo riscattarsi dai pregiudizi e sia stato in grado di trovare la propria cifra stilistica malgrado le avversità di una carriera fatta di alti e bassi. La conversazione, però, è finita con l’andare a parare sulle origini albanesi dell’artista: “Sei arrivato in Italia a 13 anni su un barcone”, accenna la Bortone.

Ermal Meta, evidentemente capendo la situazione e la buona fede da parte dell’interlocutrice, ha ribattuto con eleganza: “In realtà io non sono arrivato in Italia su un barcone. Il contatto con l’acqua lo adoro, ma ho avuto la fortuna di non vivere quest’esperienza”, conclude ridendo il cantautore. Un sorriso appena accennato che sottolinea quanto l’artista abbia compreso la natura della gaffe, anche in studio per un attimo è calato il gelo.

Ermal Meta “assolve” la Bortone: la chiosa del cantautore

Impaccio da cui Ermal Meta è uscito con estremo garbo, senza mettere in imbarazzo nessuno, tantomeno la conduttrice che poi si giustifica: “È un problema vostro, non mio. Ogni cosa è pura per i puri, diciamo così”. Non era sua intenzione giocare sugli stereotipi, si è trattato ugualmente di una leggerezza evitabile, ma il cantante in gara al Festival di Sanremo – momentaneamente al primo posto con “Un milione di cose da dirti” –  non ha dato troppo peso a parole che avrebbero potuto scatenare un putiferio. Anzi, a fine collegamento, il suo saluto spegne le polemiche sul nascere: “Viva i barconi che trasportano anime”. Tutto è bene quel che finisce bene, o quasi.