Non rinunciare alla pasta: scopri come mangiarla senza ingrassare

Se siete sempre attente alla linea e non volete prendere qualche chilo di troppo, scopri come mangiare la pasta senza ingrassare.

pasta mangiare
Foto:Adobe Stock

Non si può rinunciare ad un piatto di pasta condita, si sa che è uno dei piatti preferiti dagli italiani e sempre presente sulle nostre tavole. C’è chi la preferisce condita con pochi ingredienti anche un filo di olio extra e dei pomodori freschi. Ma c’è chi la preferisce anche più ricca in ingredienti come la pasta al forno che sicuramente apportano maggiori calorie. Ma talvolta si rinuncia ad un piatto di pasta per la paura di ingrassare, ma non è sempre vero, se si mangia nel modo corretto si può inserire nella dieta. Scopriamo come mangiare la pasta senza ingrassare.

Non rinunciare alla pasta: scopri come magiare senza ingrassare

pasta
Foto:Freepik

Il nostro organismo ha bisogno di tanti nutrienti e non è sempre giusto abolirne alcuni dalla dieta senza il consiglio del vostro nutrizionista. Ma quando si è particolarmente attenti alla propria forma fisica talvolta si commettono errori perchè si aboliscono alcuni pasti o alimenti dalla dieta come la pasta. Se si vuole stare bene in salute è importante seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, ma prima di stabilire se la pasta è indispensabile o meno, parlatene con il medico. Sicuramente saprà indicarvi una dieta mirata in base al vostro stile di vita e età.

Ma noi di CheDonna.it vogliamo darvi qualche piccolo consiglio su come servire a tavola senza prendere qualche chilo di troppo. Il segreto sta nei condimenti e sulle quantità.

Il primo consiglio è di stare attenti ai condimenti. Evitate grassi di origine animali come il burro, preferite l’olio extra vergine di oliva che è un “alimento funzionale” che possiede tantissime proprietà benefiche e protettive per l’organismo. Associate la pasta a legumi come fagioli, lenticchie e ceci, che apportano tutti gli aminoacidi essenziali che compongono le proteine che sono indispensabili per il nostro organismo. Il consiglio sta nelle quantità, non esagerate con la quantità di pasta, ricordate di non superare i 50-60 grammi di pasta.

Oltre ai legumi sono perfette anche le verdure come broccoli, cavoli, verza, zucca, asparagi carciofi. Non solo sono salutari e apportano fibre che sono alleati dell’intestino collaborando al normale funzionamento, ma aumentano anche il senso di sazietà e la digestione sarà più lenta. Sicuramente se preparate la pasta con verdure con la besciamella, mozzarella, salsiccia, pancetta, speck che doneranno un maggior apporto calorico al piatto non va bene. Scopri quali sono gli alimenti che aumentano il senso di sazietà.

Oltre alle verdure anche la pasta con pesce magro che contiene gli grassi essenziali Omega 3 che apportano diversi benefici all’organismo, inoltre devono essere integrati con la dieta perchè il nostro organismo non è in grado di produrre. Un piccolo trucco per mangiare la pasta senza ingrassare è alternare quella di grano con quella integrale, al riso o direttamente con il riso.

La pasta al riso è di tendenza negli ultimi anni soprattutto per le  persone che sono intolleranti al glutine. Rispetto a quella di grano è facilmente digeribile e adatta anche a chi ha problemi intestinali come il gonfiore addominale. Avete mai pensato di gustare la pasta al grano saraceno? Una pasta non solo invitante e gustosa ma anche salutare una valida alternativa alla pasta di grano duro. Contiene diversi sali minerali, vitamine e antiossidanti. Scopri le alternative alla pasta di grano.

Come sostituire la pasta di grano
Foto:Pixabay

I nostri sono consigli ma parlatene sempre con il nutrizionista se volete porre maggiore attenzione al peso forma.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti