Come sterilizzare i barattoli? Scopri come farlo correttamente

Se dovete preparare le conserve è necessario sterilizzare i barattoli o i vasetti in vetro. Scopri come farlo correttamente.

sterilizzare
Foto:Pixabay

La sterilizzazione dei barattoli è una procedura essenziale quando si preparano le conserve di sott’olio, di sott’aceti, confetture, marmellate o sughi pronti all’uso.

Una procedura semplice quella della sterilizzazione che potrebbe rivelarsi un problema se non viene fatta correttamente. La corretta detersione non basta è necessario una sterilizzazione, scopriamo come sterilizzare correttamente i barattoli.

Come sterilizzare i barattoli: metodi infallibili

conservazione
Foto:Freepik

In cucina si sa che si trascorro diverse ore della giornata a preparare le pietanze, soprattutto le conserve di verdure e frutta. La corretta sterilizzazione consente la buona conservazione dell’alimento così da non alterare la qualità organolettica nel tempo. La sterilizzazione è un processo che evita la contaminazione batterica delle vostre conserve, ma a volte l’errore è proprio dietro l’angolo. Può accadere che si sterilizzano solo i vasetti o barattoli senza tappi. Non solo l’errore comune a molti è la mancata sterilizzazione dei barattoli nuovi, ma non è corretto.

La conserva alimentare viene fatta quando si vogliono gustare alcuni alimenti al di fuori della loro stagione come melanzane, zucchine, peperoni che non si trovano nella stagione invernale. La sterilizzazione dei vasetti o barattoli di vetro può essere fatta in diversi modi, l’importante che venga fatto nel modo corretto, scopriamo come. Prima di procedere alla sterilizzazione è necessario lavare i barattoli o vasetti con i tappi ed eventuali guarnizioni con acqua calda e detergente per stoviglie, poi sciacquate per bene sotto acqua corrente calda e poi procedete alla sterilizzazione.

1-Microonde. Riempite metà contenitore con acqua e trasferite nel microonde e portate ad ebollizione per un minuti. Togliete dal microonde ed eliminate l’acqua, capovolgete e asciugate con un panno in cotone pulito. Questo metodo però non è consigliato per la sterilizzazione dei tappi in metallo.

2-Pentola. Il classico metodo utilizzato anche dalle nostre nonne. Dopo aver selezionato i barattoli o vasetti da sterilizzare, abbiate cura di rimuovere eventuale etichetta, scopri come farlo velocemente. Prendete una pentola e mettete sul fondo un canovaccio di cotone, adesso delicatamente adagiate i barattoli, poi mettete anche i coperchi ma dovete chiudere i barattoli, li mettete vicino ai vasetti. Mettete un altro canovaccio tra i barattoli in modo da evitare che possano urtare durante la bollitura.

Riempite la pentola con l’acqua, dovete superare i bordi dei vasetti. Portate ad ebollizione l’acqua a fiamma media. Dopo l’ebollizione lasciate sul fuoco per altri 15 minuti, poi spegnete e togliete i barattoli aiutandoci con una doppia presina per non scottarvi, oppure potete utilizzare una pinza. Trasferite i barattoli con i rispettivi coperchi su un piano da lavoro ricoperto con canovacci di cotone puliti e asciutti e lasciate asciugare per bene. Solo quando saranno completamente asciutti potete preparare le vostre conserve.

Consigli

Un piccolo consiglio se notate che i tappi sono macchiati o usurati ma i barattoli e vasetti sono buoni potete acquistare solo coperchi.

alimenti conserve
Foto: Istock

Ricordate che prima di utilizzare i vasetti che dovranno garantire la conservazione a lungo delle conserve, accertatevi che siano ancora buoni, altrimenti provvedete con acquisti di barattoli nuovi. Inoltre se in casa avete l’abitudine di conservare pietanze, sughetti o in frigo all’interno dei barattoli di vetro, sterilizzate comunque.