Il segreto per un hamburger perfetto e morbido? Due ingredienti che non immaginate

Per un hamburger perfetto serve un’ottima carne macinata di vitello, ma non basta. Usate due ingredienti segreti e tutti daranno contenti

hamburger perfetto adobestock

Cosa c’è di meglio, per gli adulti e per i bambini, di un buon hamburger preparato in casa? In fondo è facile e anche molto salutare. Perché possiamo scegliere personalmente la qualità della carne, perché sappiamo cosa mettiamo dentro, perché li possiamo preparare secondo i nostri gusti. Ma qual è il segreto per cucinare degli hamburger morbidissimi, che si sciolgono in bocca? Ve ne sveliamo almeno due.
Il primo è quello di considerare l’hamburger come una specie di grande polpetta. E che cosa mettiamo di solito in questa ricetta? Certamente la carne macinata di manzo o di vitello, il parmigiano, un po’ di prezzemolo, uno spicchio di aglio tritato. Cosa manca? Il pane ammollato nel latte, che dà morbidezza alla preparazione finale.

Ecco, provate a farlo anche con gli hamburger utilizzando delle fette di pancarré. Anche in questo caso, lasciatele in ammollo nel latte freddo per almeno 15-20 minuti e poi scolatele aggiungendole al composto dell’hamburger. Se le sbriciolate bene nell’impasto, nessuno si accorgerà della loro presenza, e voi avrete ottenuto un risultato ideale.
Quando avete impastato bene tutto, formate i vostri hamburger: per un adulto circa 120 grammi che scendono a 80-90 grammi per un bambino. A quel punto potete decidere se cucinarli subito oppure metterli nei classici sacchetti gelo e infilarli in freezer.

Un altro ingrediente segreto per l’hamburger perfetto e i trucchi per la perfetta cottura

Ma vi abbiamo parlati di due segreti e allora ecco il secondo. Per preparare un perfetto hamburger in casa è quello di aggiungere all’impasto un po’ di patata bollita. Schiacciatela bene, come quando preparate il puré e poi unitela al composto degli hamburger. Può bastare una patata media a pasta gialla, per ottenere un risultato perfetto.
A quel punto, quando avete la base, lavorate con la fantasia. Potete unire direttamente al composto della cipolla rossa tritata molto finemente, dei cubettini di provola o di scamorza, una sottiletta o dell’altro formaggio filante. Tutto quando può dare gusto direttamente all’hamburger e non aggiunto dopo la cottura, è gradito.

A questo punto c’è solo un ultimo ma fondamentale passaggio, quello della cottura. Il nostro consiglio è quello di scaldare per almeno 5-6 minuti la padella, ma meglio se avete una piastra, dove cuocerlo. Deve essere bollente, altrimenti rischiate che la carne risulti bollita e non bella croccante come invece deve essere.

Patate
Patate (Pixabay photo)

A quel punto appoggiate gli hamburger e lasciate cuocere a fuoco medio alto almeno 3-4 minuti per lato. Quando in superficie spunta la classica crosticina e l’hamburger si gira senza rompersi, passate all’altro lato. In 5 minuti avrete una cottura media ma se li volete più cotti, lasciateli ancora 2 minuti.