L’ombretto in crema ormai è secco? C’è un trucco per recuperarlo!

L’ombretto in crema dura a lungo, è facile da applicare e dona al make up un meraviglioso effetto glow, ma se diventa secco? Niente paura: c’è un trucco per riutilizzarlo!

Ombretto in crema
(Pexels)

Il motivo per cui le donne adorano l’ombretto in crema è la sua consistenza setosa e morbida, che si fonde perfettamente con la pelle della palpebra con pochi tocchi di dita o di pennello.

Purtroppo però la consistenza di questo prodotto di make up deriva da un delicatissimo equilibrio di ingredienti che a un certo punto, a causa del tempo, dell’aria e del calore, può incrinarsi.

Quando gli olii presenti all’interno del prodotto si seccano, ecco che il pigmento non scivola più come un tempo, diventa difficile da stendere e la tentazione di buttare un barattolino con ancora dentro molto prodotto è forte.

Non c’è alcuna necessità di arrivare a tanto, basta conoscere il trucco giusto per recuperare l’ombretto e non sprecare denaro!

Usa l’alcool per recuperare l’ombretto in crema secco!

Ombretto in crema a chi sta bene e come utilizzarlo
Adobe Stock

Per ripristinare la texture originale di un ombretto in crema bisogna innanzitutto ripulire con una limetta per unghie o con la coda di una pinzetta da ciglia le pareti del barattolino, in maniera da accumulare al centro più prodotto possibile: in questo modo ci si potrà rendere conto di quanto prodotto è davvero sopravvissuto al tempo.

Una volta fatto questo basterà versare una o due gocce di alcool etilico nel barattolino e mescolare, utilizzando sempre una lima per le unghie in metallo, la coda di una pinzetta da ciglia o di un cucchiaino da caffè.

Il consiglio è di procedere una goccia alla volta, amalgamando una piccolissima quantità di alcool prima di procedere ad aggiungerne altro. In questo modo si eviterà di mescolare troppo alcool all’ombretto, finendo per alterarlo in maniera irreversibile.

Se si ha l’impressione che la prima goccia non basti è possibile versarne un’altra e un’altra ancora, ma il consiglio è di non superare mai due o tre gocce di alcool.

Una volta amalgamato nuovamente il prodotto è il momento di compattarlo di nuovo, utilizzando la testa di un cucchiaino o uno strato di pellicola trasparente su cui pressare una moneta. Assolutamente vietato appoggiare direttamente la moneta sul prodotto, poiché monete e banconote sono tra gli oggetti più sporchi a cui abbiamo quotidianamente accesso.

Dopo aver pulito nuovamente i bordi del barattolino e aver ricompattato il prodotto è giunto il momento di lasciarlo riposare con il tappino aperto affinché l’alcool evapori naturalmente. In linea generale basta solo qualche ora, ma si può optare per tenere il barattolino aperto per tutta la notte: molto dipende, naturalmente, dalla quantità di alcool che è stata utilizzata per compiere questa piccola magia.

Vuoi conoscere altri utilissimi segreti? Leggi tutti i Trucchi di Bellezza scoperti da Chedonna!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da (@mymoodybeauty)

E se in casa non ci fosse alcool denaturato? Si può ricorrere anche alla soluzione salina per lenti a contatto!