Pane fatto in casa che non lievita, come possiamo risolvere

Preparare il pane in casa è diventata un’arte comune anche per quelli che non l’avevano mai fatto, ma cosa fare quando il pane non lievita?

(Pixabay)

Tra le cose che gli italiani hanno imparato a preparare in casa sempre più spesso durante il lockdown c’è il pane. Impastare farina e acqua aggiungere il lievito di birra o il lievito madre ci ha tenuto compagnia durante la nostra lunga permanenza forzata in casa.

Da quel momento in poi il fare il pane in casa è diventata un’abitudine che in molti continuano a mantenere. Perché fare il pane in casa da soddisfazione ed è buono. Ma per fare la pagnotta perfetta bisogna avere alcune accortezze.

La prima cosa che dobbiamo fare è controllare bene come sta procedendo la lievitazione e controllare se tutto sta andando per il meglio oppure se c’è qualcosa che dovremmo cambiare.

Soluzioni se il pane non lievita

fare il pane
(Foto: Pixabay)

La cosa fondamentale da sapere è che l’impasto può essere modificato solamente prima e mai dopo la lievitazione. Una notizia che sicuramente non ci renderà felici, perché scopriamo in questo modo che se abbiamo commesso un errore non possiamo in nessun modo correggerlo.

Allora ecco le strategie che dobbiamo utilizzare per non incorrere in errori di lievitazione. La prima cosa a cui dobbiamo fare attenzione è la farina,. Il consiglio è quello di usare la farina Manitoba perché può sopportare delle lievitazioni molto lunghe senza creare problemi.
Comportamento da evitare assolutamente è quello di metterlo in frigo per attivare la lievitazione. Bisogna coprire il panetto con uno strofinaccio e metterlo un un posto umido e caldo della casa: per far lievitare il pane occorreranno almeno 3 ore.
Passiamo ad un’altra fase cruciale, quella della cottura che deve avvenire in due fasi. La prima ventilata per circa 20 minuti a una temperatura di 230 gradi. In questa fase mettiamo un pentolino di acqua nel forno che crea umidità e aiuta la lievitazione. La seconda fase della cottura invece deve avvenire a 200 gradi

Una cattiva cottura può creare due problemi. Il primo è che il nostro pane cuoce dentro e non fuori. Altro problema è che per un’eccessiva cottura il pane si sbriciola troppo. Se il nostro problema è stato quest’ultimi, la prossima volta dovremo aggiungere un filo di acqua e accorciare il tempo di cottura

pixabay

E ancora, gli errori di cottura che si possono verificare quando cuoce solo fuori e non dentro. Una situazione simile può essere causata da un impasto troppo morbido oppure dalla temperatura troppo alta del forno. Abbassiamo di un una ventina di gradi e allunghiamo il tempo di cottura.