Pisolino pomeridiano si o no? Si, ma ad una condizione

Dopo pranzo ti senti stanco e affaticato? Se sei indeciso sul fare o meno il pisolino dovresti leggere i risultati di questo studio.

siesta
Photo FreePik

Alcune persone dopo pranzo hanno un bisogno fisiologico di fare un pisolino, spesso però al risveglio si sentono sopraffatti e assaliti dalla stanchezza, il motivo è che affinché il pisolino apporti un benessere psicofisico, deve soddisfare questa unica condizione.

Pisolino, la condizione che lo rende restauratore

siesta
Photo FreePik

Dopo pranzo hai voglia di dormire? cedi al riposino ma solo ad una condizione. Un recente studio ha fatto chiarezza sulle dinamiche del riposino e sui suoi effetti benefici.
Lo studio in questione pubblicato su General Psychiatry ha concluso che la siesta migliora il nostro benessere psicofisico solo se la sua durata è limitata. Nello specifico gli esperti hanno sottolineato che la pennichella dovrebbe durare meno di mezz’ora per essere davvero restauratrice. Il motivo è semplice.

come dormire bene
fare un pisolino sul divano purtroppo non aiuta (fonte: Pexels)

Vi sarà sicuramente capitato di addormentarvi e di dormire troppo, tanto che al risveglio avvertivate una forte sensazione di annebbiamento. La ragione è che: “Riposini lunghi e molto frequenti sono stati associati a scarse funzioni cognitive”, affermano i ricercatori, al contrario i riposini brevi ci rendono più scattanti a livello mentale e fisico, soprattutto nel caso in cui si hanno più di 60 anni. Lo studio ha esaminato più di duemila persone e in coloro che riposavano per poco tempo, è stata notata an aumento dell’agilità mentale, maggiore fluidità nell’espressione verbale e potenziamento della memoria operativa: “i riposini brevi (meno di 30 minuti) e frequenti (quattro volte a settimana) sono stati associati con una diminuzione dell’84% del rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer” conclude lo studio.