Nascono i Kaghetti, con un nome così li mangeresti?

La KFC lancia un piatto nuovo e lo chiama Kaghetti, il nome aveva l’intento di richiamare un noto prodotto italiano ma gli italiani storcono il naso.

kaghetti
Photo Twitter

La KFC, una nota catena di ristorazione statunitense specializzata in pollo fritto amplia il suo menu e propone una specialità.

Questo piatto viene molto sponsorizzato e tra una condivisione e l’altra il post di twitter approda in Italia. Se non avete avuto occasione di vedere il post vi raccontiamo di cosa si tratta.

Arrivano i kaghetti, gli spaghetti con il pollo fritto

kaghetti
Photo Twitter

Ora guardando questa immagine avrete capito che il nome è un richiamo agli spaghetti italiani unito alla K del noto marchio KFC.

“I Kaghetti sono il perfetto incontro della pasta e dell’autentico sugo al pomodoro italiano con la salsa di pollo, con un topping di Kfc Popcorn o Zinger” riporta la pubblicità riservata a questa nuova portata del menu.

Solo a guardare il piatto è difficile pensare di avere voglia di mangiarlo, gli spaghetti sono bianchi, sembrano incollati e su di loro è stato cosparso del sugo un pò a caso. Sicuramente i kaghetti non sono spaghetti che rientrano nelle usanze culinarie di noi italiani che presentiamo gli spaghetti con una certa importanza e un certo grado di condimento. Per non parlare dell’accostamento altrettanto discutibile di proporre spaghetti al sugo e pollo fritto.

Niente panico, questo piatto è esclusivamente riservato, ed oserei dire per fortuna, ai consumatori del Vietnam.

Ed infine cosa dire del nome? Ovviamente non poteva esonerare una scatenata ironia.

Nonostante il piatto non sia stato ideato per la tavola degli italiani, il post non è passato inosservato agli occhi dei nostri connazionali che non hanno potuto fare a meno di trovare il nome piuttosto bizzarro e molto comico, con la speranza che questo nome non sia tutto un programma e che i kaghetti non facciano  davvero ….. disgusto come presuppone il nome.

In Vietnam questa versione speciale del pollo fritto è stata ben accolta e sta riscuotendo un discreto successo, non è detto che la catena non decida di introdurlo nel menu di altri paesi. In Italia, a causa del nome, è improbabile che questa iniziativa venga presa sul serio. Certo è che che questo è un esempio che fa riflettere: prima di fornire un nome che rievoca l’Italia sarebbe bello fare una ricerca e capire il significato del nome nel paese che lo ispira.