Festival di Sanremo, Amadeus garantisce: “Pronti a dare il massimo”

Il Festival di Sanremo sta per cominciare. Il Teatro Ariston apre le porte dal 2 al 6 marzo, il Direttore Artistico della kermesse – Amadeus – rassicura i telespettatori.

Fiorello e Amadeus a Sanremo 2021 (Instagram)
Fiorello e Amadeus a Sanremo 2021 (Instagram)

Sanremo si prepara ad accogliere il Festival, dal 2 al 6 marzo prossimo, in diretta televisiva su Raiuno. Anche in Eurovisione. Le aspettative di questa edizione – la numero 70 della kermesse – sono piuttosto alte. A prescindere dai cantanti in gara, il Festival (da sempre fiore all’occhiello della tradizione nostrana) arriva in un momento particolarmente complesso: l’Italia è alle prese con l’emergenza COVID-19. Tutta l’Europa – che potrebbe, volendo, seguire la manifestazione – è nelle stesse condizioni.

Accortezza e prudenza le parole d’ordine per arginare i possibili contagi e la diffusione di batteri ed eventuali varianti. Non ci sarà il pubblico, come annunciato settimane fa dallo stesso Amadeus che ha dovuto arrendersi alle regole preventive anti-Covid, ragion per cui il conduttore e i suoi interlocutori saranno chiamati a uno sforzo maggiore“Sarà un Sanremo più radiofonico”, ha detto Amadeus, intervenuto ai microfoni di Isoradio nel corso del programma “Strada facendo” con Maurizio Costanzo e Carlotta Quadri. “Abbiamo il difficile compito di portare un po’ di gioia nelle case degli italiani. Fortunatamente ci sarà con me Fiorello, pronto a sostenermi con la sua energia”.

Sanremo, il Festival si avvicina. Amadeus promette: “Porteremo spensieratezza”

Festival di Sanremo, Amadeus e Fiorello (Instagram)
Festival di Sanremo, Amadeus e Fiorello (Instagram)

Il conduttore poi torna sull’aspetto della platea: “Sembrerà di aver fatto un salto indietro nel tempo, alle prime edizioni della manifestazione, quando il pubblico non c’era e si ascoltavano le canzoni per radio. Costanzo approva ricordando quei tempi. La macchina organizzativa si è messa in moto, già confermati alcuni ospiti come il campione del Milan Zlatan Ibrahimovic e la celebre attrice Matilda De Angelis.

Grande attesa per le canzoni, gli artisti in gara sono già in fibrillazione: occhio, anche alle nuove proposte con qualche elemento che ha già avuto modo di farsi conoscere attraverso le radio nazionali. Gli ingredienti per un’altra fortunata edizione ci sono tutti. Dopo le incoraggianti 5 serate dello scorso anno, ci si aspetta qualcosa in più. Ora la palla passa agli organizzatori e al direttore artistico. Marzo è dietro l’angolo: la Città dei Fiori è pronta a esaltarsi, con tutte le accortezze del caso, perché – malgrado tutto – Sanremo è Sanremo.