Mangiare mele? Sappi che potresti commettere un errore. Scopri quale

Quasi tutti mangiano mele, ma non tutti sanno però che c’è un errore da evitare. Ecco qual è

mele
(Instagram)

“Una mela al giorno toglie il medico di torno”. Recita così un antico proverbio. La storia del pomo tra cultura e scienza affascina sempre. Le proprietà benefiche delle mele sono riconosciute da più parti. Ampiamente utilizzate nelle diete, sono un toccasana persino per il colesterolo alto. Aiutano a controllare il peso corporeo e i diversi livelli di glicemia nel sangue. La mela è un frutto sempre gradito, da gustare in mille modi. C’è un’infinità di ricette che si possono realizzare proprio con le mele.

C’è chi ama mangiare una mela al mattino, per integrare la colazione e chi, invece, la preferisce come spuntino pomeridiano. Al di là delle preferenze c’è un aspetto da considerare. La scienza dice che c’è un modo sbagliato per mangiare mele. Di seguito ti sveliamo qual è.

Se mangi mele, non commettere questo piccolo errore

mela
(Instagram)

Mangiare una mela nel modo sbagliato? Sembra quasi impossibile eppure, stando alla scienza, spesso non assaporiamo correttamente questo frutto. L’errore più diffuso è quello di sbucciare la mela prima di mangiarla. Un procedimento all’apparenza innocuo che però priva l’organismo di un importante apporto vitaminico. Eliminando la buccia perdiamo tanti benefici. Ecco perché è consigliabile mangiare la mela nella sua interezza (ovviamente togliendo il torsolo).

Secondo una ricerca pubblicata su Nutrition Journal, per chi consuma regolarmente mele c’è un rischio ridotto di incappare in malattie croniche come l’obesità o in problemi cardiovascolari. Tutto questo perché le mele sono ricche di fitochimici, tra i quali quercetina, catechina e acido clorogenico. Parliamo dei migliori antiossidanti disponibili in natura. La buccia, invece, è ricca di flavonoidi, isoflavonoidi e acidi fenolici. Insomma, una sola mela al giorno, garantisce benefici enormi per la salute.

Ma c’è di più. Secondo un altro studio pubblicato su Nature, le mele con buccia hanno un potere antiossidante maggiore di quelle pelate, perché presentano più vitamina C. Quindi, se si toglie la buccia, il livello vitaminico si abbassa. Inoltre, è bene che tu sappia che, eliminando la buccia, rinunci ad un buon apporto di fibre. Tieni conto che, una mela di grandezza media senza buccia, contiene circa 2 grammi di fibre. Se invece lasci la buccia, si arriva a oltre 4 grammi.

La buccia di mela è anche ricca di pectina, una particolare fibra con apprezzabili proprietà prebiotiche. Questa fibra aumenta nel corpo la presenza di batteri buoni, secondo uno studio pubblicato sulla rivista BMC Microbiology.

mele
(Instagram)

Ti abbiamo dato più di un motivo valido per non rinunciare alla buccia delle mele. D’ora in avanti, gustale nella loro interezza. Così facendo, il benessere è assicurato!