Ansia per i soldi? I trucchi per sentirti meglio e trasformarla in qualcosa di buono

In un periodo come questo, fatto di incertezze e di lavoro spesso precario, sentirsi in ansia per la mancanza di soldi è più che normale. Per fortuna, però, esistono delle strategie per attenuarla.

donna in ansia
fonte foto: canva

Da quanto la pandemia è entrata nelle nostre vite, sono tante le cose che sono cambiate e tra queste c’è anche il mondo del lavoro. Sempre più persone si sono trovate costrette a reinventarsi o hanno dovuto fare buon viso a cattivo gioco e ingegnarsi su come far quadrare dei conti sempre più difficili. Tra cassa integrazione e lavori precari, poi, la situazione non è mai facile.

Ed è più che normale sentirsi in ansia per questo. Anzi, per certi versi si potrebbe dire che sarebbe davvero strano non sentire affatto il peso della situazione. Tra il preoccuparsi e vivere il problema come una vera ossessione, però, c’è una grande differenza. E a tal proposito, oggi, vi proporremo alcune soluzioni per allentare un po’ la tensione. Solo così, infatti, ci si potrà mantenere lucidi abbastanza da fare la differenza.

Come far passare l’ansia da mancanza di soldi

paura dell'ignoto
donna in ansia – Fonte: Adobe Stock

Preoccuparsi per la mancanza di soldi è più che normale. È importante però imparare a gestire le proprie emozioni senza farsi travolgere dal senso di panico. Purtroppo, infatti, quando si inizia a pensare in negativo il rischio di lasciarsi andare verso una china discendente è sempre molto alto. E ciò, oltre a non essere utile, porta spesso a diventare meno produttivi, poco ludici e incapaci di cogliere possibili punti di luce. Per questo motivo, oggi andremo a vedere alcune piccole strategie da mettere in atto per non farci cogliere dal panico.

Evitare di concentrarsi solo sui soldi. È vero, senza soldi le difficoltà da superare sono tante. Concentrarsi solo su ciò che manca, però, porta a sentirsi delle vittime e a produrre pensieri negativi e controproducenti. Anche se il momento sembra poco idoneo (anzi, proprio per questo) è importante mettercela tutta al fine di concentrarsi anche su ciò che si ha di positivo. Un tetto sopra la testa, i propri cari in salute, un hobby che piace, il proprio peloso e tutto ciò che aiuta a sentirsi meglio. Ogni pensiero positivo è una sorta di carica che in un periodo di incertezze diventa indispensabile per trovare la giusta lucidità. Che poi è anche quella che serve per trovare la via.

Parlarne. Avere problemi sul lavoro o di tipo economico non è qualcosa di cui vergognarsi. Ciò che conta, come già detto prima, è non diventare delle vittime che vivono il tutto in modo passivo. Parlare della situazione con gli altri potrebbe portare a proposte di lavoro, a suggerimenti utili o a idee a cui da soli non si sarebbe mai giunti. Tutti possibili punti di svolta in grado di fare la differenza.

Reinventarsi. Se il lavoro si fa difficile e si teme di perdere il posto ci si può reinventare cercando punti di vista nuovi e alternativi per mostrare quanto si può essere indispensabili. Se ciò è impossibile, è bene iniziare ad interrogarsi su cosa si potrebbe fare di diverso in modo da iniziare a guardarsi in giro. Se si è in cassa integrazione si può approfittare del tempo libero in più per trovare delle alternative valide. Molte persone hanno preso spunto da una crisi per trovare un lavoro diverso e che alla fine si è rivelato quello dell vita.

Essere elastici. Cambiare significa aprire nuove porte in grado di condurre a scenari ben diversi da quelli che si erano immaginati per il proprio futuro. In questo contesto è molto importante mostrarsi elastici ed in grado di attuare dei cambiamenti anche diversi da quelli ipotizzati. In un periodo di crisi è importante sapersi adeguare in attesa di un momento migliore. E capirlo è un buon modo per non perdere quelle, alla lunga, che potrebbero rivelarsi persino delle buone occasioni di crescita.

Prendersi cura di se. Per vivere al meglio nelle situazioni difficili è molto importante prendersi cura di se. Ciò significa, seguire uno stile di vita sano, fare attività fisica e, se possibile, praticare un po’ di meditazione. In questo modo ci si manterrà lucidi e sempre in grado di accogliere ogni possibile cambiamento nel migliore dei modi.

disturbo da ansia
Foto da AdobeStock

Per quanto le difficoltà economiche siano sempre un problema non indifferente, imparare a gestirle e sforzarsi di trovare la forza dentro di se è un ottimo punto di partenza, utile per trovare nuove alternative e per concentrarsi su aspetti in grado di non tener su. Esattamente ciò che serve per trovare soluzioni in grado di tener botta fin quando le cose non saranno cambiate in meglio.

Attenzione: l’ansia non è n problema da prendere sotto gamba. Se si riconosce che il disagio che si prova è troppo è sempre bene chiedere aiuto ad un esperto. In questo modo si potrà risalire alle vere origini e trovare insieme un modo per affrontarla al fine di riappropriarsi della propria vita.