Problemi di memoria? Scoperto un rimedio semplice e originale

Chi soffre di problemi di memoria sa bene come ciò possa essere difficile da gestire. Esiste però un trucco particolare che non tutti conoscono e che può fare la differenza.

testa e pendrive
fonte foto: Canca

Problemi di memoria? Da oggi la soluzione potrebbe essere semplice, economica e persini piacevole. Dei ricercatori di Chicago hanno infatti scoperto che ascoltare il suono dell’acqua che scorre, durante la notte, può aiutare a rafforzare la memoria. Una tecnica indubbiamente innovativa che potrebbe aprire le porte a nuovi studi in grado di migliorare questo problema.

Come rafforzare la memoria con l’aiuto dell’acqua

pulizia sentimentale
(fonte: Pixabay)

Se è vero che la memoria inizia a decadere con l’avanzare dell’età, è anche vero che spesso lo stress e la vita frenetica ai quali ci sottoponiamo ogni giorno possono renderci meno attivi e un po’ più smemorati.

Degli studiosi americani hanno scoperto che ascoltare il suono dell’acqua mentre si dorme può fare la differenza. La loro idea è nata dal tentativo di rendere più profondo il sonno delle persone over 60 che iniziano a dormire in modo più leggero. Un problema che potrebbe essere parte della crescente perdita di memoria.

Dopo alcuni test cognitivi effettuati su un campione di anziani sia dopo una notte normale che una trascorsa con un sottofondo di suoni di acqua sulle rocce e di rami mossi dal vento, è emerso che i mattini successivi al riposo accompagnato dai suoni dell’acqua i risultati dei test sono risultati più efficienti. Per questo motivo è emersa la possibilità che ascoltare i suoni dell’acqua mentre si dorme potrebbe concorrere in una memoria più forte.

Una scoperta che si potrebbe approfondire al fine di trovare modi validi per far si che la memoria resti sempre attiva e vigile. Nell’attesa, fare qualche tentativo potrebbe rivelarsi utile per tutti. È infatti risaputo che questi suoni aiutano a rilassarsi e a dormire meglio. Il che significa che, a prescindere dai risultati personali sulla memoria, si potrà comunque godere di un sonno migliore.

Altri modi per mantenere attiva la memoria

Foto:Pixabay

Ovviamente, esistono anche altri metodi per mantenere attiva la memoria. I cruciverba, ad esempio, sembrano essere un ottimo modo al quale si può sempre associare anche la lettura. Sopratutto se a voce alta in modo da mantenere impresso ciò che si dice.

Più in generale, uno stile di vita sano concorre sempre nell’ottenere dei risultati. Mangiare in modo bilanciato e salutare, fare lunghe passeggiate (ancor meglio se nella natura), praticare yoga e meditazione e fare attività fisica sono tutte scelte che promuovono una vita più sana ed una memoria più vigile.

Un modo come un altro per vivere al meglio e avanzare nella vita senza problemi di alcun tipo e con un approccio sicuramente più sereno.