Covid, aggiornamenti sul piano dei vaccini: le priorità che ci saranno nella seconda fase

Sul fronte della lotta al Covid ci sono alcune novità sui vaccini. Vediamo quali sono le priorità della seconda fase.

vaccini (Getty Images)

Ognuno di noi conserva dei dubbi e delle perplessità sul piano dei vaccini ma ovviamente ognuno deve attendere il proprio turno. Tutti noi ci chiediamo però quando verrà il nostro turno e quando quindi finirà la pandemia.

Come sappiamo il piano vaccinale ha avuto non poche difficoltà e ci sono state non poche polemiche. Le vaccinazioni sono però andate avanti e finalmente stiamo per giungere in una nuova fase altrettanto importante.

Vediamo in dettaglio i numeri e le priorità che si apriranno con la seconda fase delle vaccinazioni e cosa dovremo aspettarci. Tutte le informazioni fornite e che sembrano essere ufficiali.

Gli ultimi aggiornamenti sul piano vaccini: tutte le priorità della seconda fase

vaccini
vaccini from (Pixabay)

Secondo le informazioni fornite dall’ansa sarebbero 6 le categorie che verranno vaccinate prioritariamente nella seconda fase della campagna vaccinale anti-Covid. Intanto il Ministro Speranza aveva già detto quanto bisognasse fare attenzione.

Per quanto riguarda la prima categoria essa sarà quella dei soggetti “estremamente vulnerabili” per particolari patologie, indipendentemente dall’età. Questo è quanto prevede l’aggiornamento del piano nazionale vaccinazioni per SarsCov2. I soggetti che dobbiamo considerare come “estremamente vulnerabili”, fa sapere l’ansa secondo il piano vaccinale aggiornato, sono quelli con patologie valutate come “particolarmente critiche in quanto correlate al tasso di letalità associata a Covid-19”.

In questo caso stiamo parlando di persone che soffrono di malattie respiratorie, cardiocircolatorie, condizioni neurologiche e disabilità, diabete ed endocrinopatie severe e fibrosi cistica. A queste si accompagnano poi anche patologia renale, malattie autoimmuni, malattie epatiche e cerebrovascolari per poi passare a patologia oncologica, sindrome di Down, trapianto di organo solido, grave obesità. Queste sono quelle che prevede l’aggiornamento del Piano vaccinazione anti-Covid.

Fanno seguito a questa prima categoria di persone “estremamente vulnerabili” le persone in una età compresa fra 75 e 79 anni, poi quelle tra i tra 70 e 74 anni e le persone con particolare rischio clinico dai 16 ai 69 anni. A questa determinata categoria di persone fanno seguito quelle tra 55 e 69 anni senza condizioni che aumentano il rischio clinico poi le persone tra 18 e 54 anni senza aumentato rischio clinico.

Mentre alle prime 5 categorie andranno i vaccini a mRna, alla sesta quello AstraZeneca. Secondo quanto riporta l’ansa, nell’aggiornamento del Piano nazionale vaccinazioni per SarsCov2 sono state indicate le priorità per la seconda fase della campagna anche in ragione dei vaccini disponibili.

Covid
vaccini from (Pixabay)

Seguiranno ulteriori aggiornamenti laddove disponibili.