Prenotazione vaccino anti Covid per gli Over 80: così funziona nelle regioni

Prenotazione vaccino anti Covid per gli Over 80: alcune regioni hanno già cominciato, altre hanno aperto alla possibilità di segnarsi

La prima fase della vaccinazione anti Covid, riservata a tutto il personale sanitario, ai dipendenti e residenti nelle Rsa, in alcune regioni è terminata e in altre è a buon punto. Ecco perché da questa settimana scatta la fase-2, quella che prevede il coinvolgimento degli Over 80. Vediamo quindi come funzionano le prenotazioni nelle singole regioni.

(Getty Images)

La premessa è d’obbligo: prenotazione significa semplicemente dare l’adesione al fatto di volersi sottoporre al vaccino anti Covid. Ma non sarà possibile per nessuno scegliere un giorno o un orario, che invece saranno stabiliti dal personale preposto nelle singole regioni. Inoltre sarà data la precedenza ai più anziani e a tutti coloro che soffrono di una o più patologie.

Scendendo in dettaglio e partendo dal Nord Italia, vediamo regione per regione come funziona la prenotazione. In Piemonte le vaccinazioni per gli Over 80 autonomi e  on residenti in Rsa cominceranno domenica 21 febbraio. Saranno i medici di famiglia a comunicare gli elenchi dei pazienti in base alle priorità e  caricheranno i dati sulla piattaforma regionale. Poi le Asl locali provvederanno a contattare i singoli. E per chi è impossibilitato a muoversi, il vaccino arriverà a casa.

La Valle d’Aosta ha già aperto le prenotazioni e le somministrazioni da oggi. per info:  0165/546222 tutti i giorni dalle 8 alle 20. In Liguria invece è possibile prenotarsi e fare il vaccino nelle farmacie regionali. La campagna comincerà lunedì 15 febbraio. La Lombardia ha deciso di creare un portale ad hoc che dovrebbe funzionare dal 16 febbraio mentre le vaccinazioni partiranno la settimana successiva.

(Getty Images)

In Veneto la campagna di vaccinazione per gli Over 80 inizierà dal 15 febbraio. Esiste un numero verde, 800/462340, per tutte le informazioni. I residenti in Friuli potranno prenotarsi da mercoledì 10 febbraio attraverso i Cup mentre le farmacie faranno da sportello informativo. In Trentino Alto Adige invece prenotazioni già partite. In provincia di Trento posti per il primo scaglione esauriti la Provincia autonoma di Bolzano aveva già cominciato, avendo avanzato vaccini dalla prima fase.

Vaccino anti Covid per gli Over 80, al Centro e al Sud non tutte le regioni sono già pronte

La Toscana aprirà le prenotazioni domani, martedì 9 febbraio, alle 14 mentre in Emilia sono già cominciate le somministrazioni per gli assistiti a casa. Prenotazioni per gli altri dal 15 febbraio attraverso per ora Cup, farmacie, fascicolo sanitario elettronico.

(Getty Images)

Sempre oggi prenotazioni aperte in Umbria, ma non c’è ancora una data per le vaccinazoni agli Over 80, così come è per le Marche. In Abruzzo invece le prenotazioni del vaccino sono già partite con una piattaforma dedicata nella quale inserire codice fiscale e numero della tessera sanitaria. Sarà poi la Asl a dare ulteriori informazioni.

Il Lazio aveva aperto le prenotazioni il 1° febbraio e da oggi sono scattate le prime somministrazioni. In Campania prenotazioni attive su una piattaforma online della Regione (anche qui con codice fiscale, numero di tessera sanitaria, recapiti e-mail e telefono). Nessuna notizia certa invece per il Molise, la Basilicata e la Calabria.

Leggero ritardo in Puglia che doveva aprire oggi la campagna per le prenotazioni. In ogni caso le somministrazioni dovrebbero iniziare il 15 febbraio. Aperto oggi in Sicilia il sistema di prenotazione online con un form nel quale inserire dati anagrafici e tessera sanitaria. Ma c’è anche un call center, al numero verde 800.009966 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18. La Sardegna per ora non ha ancora comunicato quando avvierà la campagna vaccinale per gli Over 80.