Salvini cambia idea sui migranti e sull’Europa: le nuove linee della Lega

I toni di Matteo Salvini sui migranti e sulle politiche europee sono sempre stati molto accesi ma, con il governo Draghi all’orizzonte, il Leader della Lega sceglie posizioni più moderate.

Matteo Salvini
(Instagram)

Nelle ultime ore è approdata nel porto di Augusta in Sicilia la nave umanitaria Ocean Viking. La nave porta con sé un carico di oltre 400 sopravvissuti raccolti nello spazio di mare tra l’Italia e la Libia ma, stranamente, non ha suscitato la polemica dell’ex ministro degli Interni Matteo Salvini.

Salvini ha deciso infatti di tralasciare le politiche più estremiste e violente su temi di grande importanza per l’Europa e per la cooperazione internazionale, come appunto l’accoglienza e la gestione dei migranti.

Il Regolamento di Dublino sull’Immigrazione, firmato anche dall’Italia e attualmente in vigore, prevede infatti che i paesi europei su cui i migranti giungono debbano farsi carico a livello burocratico di ogni singola richiesta d’asilo. Questo sistema espone l’Italia e gli altri Paesi di confine, come la Spagna, a una pressione amministrativa e logistica non indifferente.

Matteo Salvini aveva sempre affermato che l’Italia avesse bisogno di regole diverse rispetto a quelle degli altri Paesi e che fosse profondamente necessario riformare il Regolamento di Dublino imponendo il coinvolgimento di altri paesi nella gestione del flusso migratorio.

Oggi il segretario della Lega sembra aver cambiato idea. Matteo Salvini ha recentemente affermato di volere per l’Italia “le stesse regole di Francia e Germania” in merito alla gestione dei flussi migratori.

Ha inoltre dato tutto il proprio appoggio politico al Professor Mario Draghi, il quale dovrà a breve scegliere i partiti per la prossima coalizione di governo.

Si tratta di un altro storico cambiamento per il Carroccio, dal momento che non ci potrebbe essere un europeista più convinto di Mario Draghi e che da sempre la Lega è stata estremamente critica nei confronti dell’operato dell’Unione Europea.

A rendere il cambiamento ancora più palese è l’enorme differenza tra i messaggi Facebook di Matteo Salvini di appena 4 giorni fa e le affermazioni odierne.

“Torna il bel tempo e, tra ieri notte e oggi, a Lampedusa sono sbarcati in 400. Per la Lega tornare a difendere i confini e la sicurezza degli Italiani è fondamentale. Anche su questo chiederemo che cosa ne pensi il professor Draghi” scriveva Salvini. Ora pare che quello che Mario Draghi ha sempre pensato (cioè di applicare così com’è la legislazione europea) vada più che bene.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da #maiconsalvini (@controlalegasempre)

Come gli utenti hanno ironicamente sottolineato sui social, Salvini è passato dal chiedere “sicurezza per i confini italiani” a voler “difendere i confini europei”.