Come rendere la carne più tenera: ecco i trucchi e consigli per farla più morbida

Se abbiamo comprato delle fettine più economiche ecco alcuni trucchi e consigli per rendere la carne più tenera.

rendere carne tenera
Foto di Andreas Lischka da Pixabay

Quante volte vi sarà capitato di preparare delle fettine di carne e di trovarle dure e difficili da masticare? Una sensazione fastidiosa che di certo rischia di compromettere anche il gusto di una ricetta.

A volte ci sono alcuni tagli di carne rossa più economici che se trattati adeguatamente possono comunque risultare gustosi basta saper adottare i giusti accorgimenti per prepararli.

Scopriamo alcuni trucchi e consigli per rendere la carne tenera da adottare prima di cuocerla così da farla diventare più morbida e gustosa.

Ecco i trucchi per rendere la carne più tenera

Non sempre le fettine di carne che acquistiamo dal macellaio sono tenere e facili da masticare. Spesso se scegliamo dei tagli più economici capita che la carne possa risultare dura e fibrosa.

Esistono però alcuni trucchi che ci permettono di ovviare a questa problematica e che ci consentono di farci gustare ugualmente delle fettine in padella o alla griglia rendendole più tenere. Scopriamoli insieme!

1) Usare il batticarne. Questa operazione spesso la pratica anche il macellaio. La prima cosa da fare è prendere un batticarne, mettere la fettina tra due fogli di pellicola e batterla in ogni sua parte in modo da romperne le fibre. Questo metodo è utile soprattutto con le fettine mentre è da evitare con le bistecche.

2) Sale grosso. Un altro sistema per far sì che la carne risulti morbida sotto ai denti è ricoprirla con del sale grosso. Lasciamola riposare in frigorifero per almeno 3-4 ore poi la sciacquiamo la asciughiamo quindi la possiamo cuocere come meglio crediamo. Più la carne sta sotto sale e più diventa tenera.

3) Marinatura. Per le fettine possiamo praticare una marinatura con ingredienti acidi. Ad esempio a base di limone, aceto o vino. Questi elementi riescono a rompere le fibre muscolari rendendo quindi la carne più tenera quando si cuoce. Attenzione però al sapore. Gli ingredienti acidi tendono a insaporire la carne, quindi occhio se questi sapori si sposano con la ricetta che avete in mente.

4) Cottura lenta. Se avete tempo consigliamo anche questo metodo che vi aiuterà a preparare una carne morbida. Cuocendo lentamente il tessuto connettivo delle vostre fettine avrà tutto il tempo per sciogliersi. Per applicare una cottura lenta basterà semplicemente tenere il fuoco basso e per evitare che si secchi occorrerà bagnarla di frequente all’interno della padella con brodo, vino o acqua.

5) Tagliare fette sottili. Non vale nel caso delle bistecche, ma se parliamo di fettine, in genere tagliarle fine può essere di aiuto a far sì che vengano più morbide. Se non siete capaci chiedete al vostro macellaio di fiducia. Sulle carni più economiche può essere una manna dal cielo il taglio sottile.

6) Bicarbonato. Un altro grande segreto è quello di aggiungere il bicarbonato. Intanto c’è da dire che questo ingrediente non ne altera il sapore, in secondo luogo aiuterà a formare un sughetto delizioso. Basterà aggiungere un cucchiaino ogni mezzo chilo di carne a un terzo della cottura. L’unica accortezza è che quando lo aggiungiamo dobbiamo fare attenzione a eventuali schizzi perché il bicarbonato reagisce con il sugo della carne formando delle bollicine.

rendere carne morbida
Foto di Andreas Lischka da Pixabay

7) Aggiungere il sale giusto al momento opportuno. Se parliamo di errori invece uno da non fare con la cottura alla griglia è quello di salare la fettina di carne prima di cuocerla o durante la cottura. Il sale fino infatti tenderà a seccarla facendola diventare asciutta e rimpicciolita. Meglio allora aggiungere un poco di sale grosso intorno a metà cottura in questo modo sarà molto più tenera.