Vuoi dimagrire senza dieta? Impara ad abbinare i cibi nel modo giusto

Per perdere peso a volte non serve mettersi a dieta quanto imparare ad abbinare gli alimenti tra loro.

donna con pasta
fonte foto: Adobe Stock

Se stai cercando di perdere peso ma non hai alcuna voglia di iniziare una dieta, una buona tecnica potrebbe essere quella di imparare ad abbinare i cibi in modo diverso.

A volte, infatti, si rischia di prendere peso non tanto per le calorie ingerite ma per il modo in cui si introducono i cibi tra loro. Una colazione sbagliata o un primo apparentemente dietetico ma ricco di insidie possono infatti fare la differenza e spingere ad ingrassare invece che a perdere peso.

Come abbinare i cibi nel modo corretto

pasti bilanciati
piatto bilanciato – Fonte: Adobe Stock

Spesso si pensa che per dimagrire sia necessario diminuire l’apporto calorico. Cosa che non è sbagliata ma che non è neanche l’unica soluzione. Se si introducono già poche calorie, infatti, tagliarne ancora non aiuterà a perdere peso. Molto meglio cercare di guardare alla propria alimentazione al fine di capire dove si sbaglia e porvi rimedio.

Perché anche se non tutti lo sanno, spesso basta semplicemente mangiare in modo diverso per vedere dei risultati tangibili e tutto senza dover rinunciare al gusto. Anzi, in alcuni casi i piatti da mangiare potrebbero rivelarsi ancor più gustosi.

Per dimagrire o mantenersi in forma è necessario mantenere costante il livello di zuccheri nel sangue. Cosa che spesso non si riesce ad ottenere a causa di ciò che si sceglie di mangiare. Una colazione a base di dolci, ad esempio, innalza la glicemia. Allo stesso tempo, un piatto di pasta scondito e senza grassi, oltre ad essere meno saporito, tenderà a far ingrassare più di uno correttamente condito. Si tratta di piccoli aggiustamenti che possono fare la differenza, portando il sorriso a tavola e aiutando a perdere peso senza grandi sforzi.

Colazione: come cambiarla per ottenere dei risultati

colazione
fonte foto: Adobe Stock

Partiamo dal presupposto che la colazione va sempre fatta e che saltarla non aiuta a tagliare le calorie ma rischia solo di far ingrassare. Detto ciò, è bene comprendere che dare il via alla giornata con una mole di zuccheri come quella contenuta nei cereali o nelle brioche non è mai l’ideale. Ciò che serve all’organismo è trarre energia nuova per la giornata e riprendersi dal digiuno notturno che già da solo porta la glicemia a salire. Per questo motivo è importante abbinare i cibi in modo da ottenere una colazione bilanciata. Come? Ecco alcuni esempi

  • Un cappuccino di latte di soia (senza zucchero) con due fette biscottate integrali con crema di arachidi senza zucchero
  • Uova strapazzate e due fette di pane integrale con un caffè
  • Uno yogurt greco senza zucchero con frutta fresca e secca

In questo modo si introdurranno carboidrati a lento rilascio, proteine per l’energia e grassi buoni, indispensabili per mantenere stabili gli zuccheri e per prolungare il senso di sazietà.

Pranzo e cena: come abbinare gli alimenti

pasta senza ingrassare
pasta senza ingrassare – Fonte: Adobe Stock

Anche il pranzo e la cena necessitano di alcune modifiche importanti. Se si è soliti mangiare un piatto di pasta scondita per evitare calorie e grassi è importante sapere che non c’è errore più grande. In questo modo infatti, gli zuccheri contenuti nella pasta innalzeranno la glicemia. Molto meglio un piatto di pasta con ragù magro, un cucchiaio di olio ed una spolverata di parmigiano. In questo modo, oltre a mangiare con gusto si manterrà la glicemia stabile e ci si sentirà più energici e sazi a lungo.

Se si è soliti mangiare un panino, è meglio farcirlo con delle proteine. E se si opta per un secondo? Tutto va bene purché accompagnato da verdure condite con olio extra vergine d’oliva e, a scelta, da una fetta di pane integrale o da un frutto.

Spuntini sani e golosi? Tutto è possibile

Avocado toast
Fonte foto: Istock photo

Per quanto riguarda gli spuntini spesso si tende a darsi a quelli dolci. Il tutto senza saziarsi ed innalzando la glicemia. Esistono però varianti più sane e comunque golose come un piccolo panino con formaggio spalmabile e prosciutto magro, uno yogurt magro senza zucchero e con frutta secca una fetta di pane integrale con yogurt greco e miele o marmellata.

E se si è fuori per un aperitivo? Si può gustare un succo d’arancia o un solo bicchiere di ciò che si preferisce e accompagnarlo con del formaggio. In questo modo si limiteranno gli zuccheri e ci si sazierà prima.

Ovviamente imparare ad abbinare i cibi tra loro non esclude la possibilità di concedersi un gelato o un dolcetto di tanto in tanto. Inserire degli extra all’interno di un’alimentazione bilanciata, infatti non compromette la linea.

Ciò che conta è che, sfizi a parte, si mangi nel modo corretto, scegliendo cibi sani ed inserendo ovviamente un po’ di attività fisica. Non solo per dimagrire ma anche e sopratutto per mantenersi in salute.

Ricordiamo che quando si devono perdere diversi chili, l’approccio migliore è quello di sentire un nutrizionista in modo da capire come alimentarsi nel modo corretto senza gravare su salute e metabolismo.