Melatonina, quali sono le modalità d’uso?

La melatonina biologica è una molecola composta da un gruppo acetile e metile prodotta dal nostro organismo in maniera spontanea durante il sonno. La sua sintesi avviene in maniera preponderante all’interno della ghiandola Pineale, ma ci sono anche altri tessuti e organi che la producono (come la retina, la mucosa intestinale, i megacariociti e le piastrine).

Alla quantità di melatonina endogena se ne può aggiungere altra attraverso l’assunzione esogena, ovvero tramite compresse appositamente realizzate per incrementare la presenza di questa molecola nell’organismo e favorire così il sonno. Anche se fatto a fin di bene, è necessario domandarsi quali siano le modalità più appropriate per usare gli integratori di melatonina visto che si parla di introdurre all’interno del corpo qualcosa che non gli appartiene naturalmente.

La Melatonina Zinco Selenio Pierpaoli: quando assumerla

Grazie alla sua azione equilibratrice, la melatonina favorisce il riposo e, di conseguenza, aiuta il sistema immunitario a funzionare adeguatamente.

La produzione di questa molecola è massima in un periodo che va dall’una alle tre di notte, ovvero nel momento in cui l’organismo si trova nella fase più profonda del sonno. Il picco notturno di melatonina può subire delle alterazioni sia a causa dell’invecchiamento, sia per l’accumulo di stress o di cattive abitudini di comportamento (come lo stare davanti a schermi luminosi fino a pochi minuti prima di andare a dormire). Quando si verificano queste situazioni, è bene intervenire con l’assunzione di melatonina tramite compresse.

La Melatonina Zinco Selenio Pierpaoli è un integratore formulato dal team di ricerca del dottor Walter Pierpaoli che combina al suo interno tre elementi importanti per la salute del sistema immunitario: oltre alla melatonina sono presenti anche lo Zinco, che protegge le cellule dallo stress ossidativo, e il Selenio, il quale si occupa non solo della riduzione dello stress ossidativo delle cellule, ma anche della regolarizzazione del funzionamento della tiroide. Grazie a questa originale composizione, si ottiene una regolarizzazione del ciclo di sonno/veglia che rende più efficace anche la risposta immunitaria dell’organismo.

Come assumere la Melatonina Pierpaoli

Affinché l’assunzione della Melatonina Pierpaoli sia efficace e sicura è bene attenersi alle indicazioni fornite insieme al prodotto.

Innanzitutto, non bisogna superare la dose giornaliera prevista. Basta una sola compressa mezz’ora prima di andare a dormire per riequilibrare la produzione di melatonina nell’organismo. Un aumento non controllato delle quantità potrebbe provocare in alcuni soggetti effetti collaterali quali sonnolenza, nausea, mal di testa e vertigini.

Inoltre, è opportuno consultare il medico qualora si stiano assumendo altri farmaci per evitare che si verifichino interazioni negative per l’organismo. L’assunzione è da evitare in caso di gravidanza o se si tratta di bambini e adolescenti visto che la loro produzione endogena di melatonina raggiunge dei livelli molto alti in maniera naturale.

Per quanto riguarda l’uso prolungato della Melatonina Pierpaoli, gli studi non hanno evidenziato particolari criticità. L’utilizzo delle compresse per un periodo che va dai 3 ai 18 mesi non comporta effetti collaterali, ma è sempre meglio consultarsi con il proprio medico prima di continuare.

Se si osservano le indicazioni prescritte, la Melatonina Pierpaoli non farà altro che aumentare il benessere dell’organismo e del suo sistema immunitario.