Hai questi sintomi? Potrebbe essere ipoglicemia reattiva

L’ipoglicemia reattiva è una forma di ipoglicemia che si verifica solitamente dopo i pasti. Scopri come riconoscerla e cosa fare per evitarla.

donna stanca
Fonte: Adobe Stock

Sappiamo ormai tutti che per vivere bene è necessario aver sempre il pieno controllo degli zuccheri nel sangue. Questi non devono essere né troppi né troppo pochi e ciò, salvo patologie particolari, si può ottenere con una sana alimentazione ed uno stile di vita equilibrato.

A volte, però, esistono casi in cui la glicemia tende a scendere proprio dopo aver mangiato portando a quella che si chiama ipoglicemia reattiva. Una condizione con sintomi precisi e alla quale bisogna prestare la giusta attenzione.

Ipoglicemia reattiva: i sintomi da riconoscere

sintomi glicemia bassa
Fonte foto: Istock

Per capire se si soffre di ipoglicemia reattiva è ovviamente indispensabile confrontarsi con il proprio medico curante in modo da capire quali esami effettuare e ricevere una diagnosi appropriata. Tuttavia ci sono dei campanelli d’allarme dei quali si può tener conto al fine di capire se è o meno il caso di attivarsi in tal senso. Scopriamo i più comuni:

  • Mancanza di energia
  • Ansia
  • Battito cardiaco accelerato
  • Fame
  • Ipersudorazione
  • Emicrania
  • Senso di confusione
  • Tremori

In presenza di questi sintomi è sempre bene consultare il proprio medico che dopo un’attenta anamnesi valuterà la cura più idonea. Questa nella maggior parte dei casi partirà proprio dall’alimentazione.

Ci sono infatti delle regole base che possono aiutare a ridimensionare o  sconfiggere l’ipoglicemia reattiva e che al contempo si rivelano salutari per il mantenimento di un buono stato di salute.

Come evitare l’ipoglicemia reattiva

donna stanca
fonte foto: Adobe Stock

In genere per evitare che si presentino i sintomi sopra riportati e che la glicemia crolli all’improvviso ci sono alcune regole che si possono mettere in pratica con pochi sforzi.

  • Fare pasti più leggeri ed inserire diversi spuntini nel corso della giornata
  • Preferire cereali di tipo integrale
  • Fare sempre colazione
  • Mangiare il più possibile in modo bilanciato
  • Evitare zuccheri semplici o raffinati
  • Mangiare frutta e verdure e, in generale, alimenti ricchi di fibre
  • Non bere alcolici
  • Fare attività fisica in modo regolare
stanchezza
Photo foto: FreePik

È possibile che davanti ad una diagnosi di ipoglicemia reattiva il medico prescriva anche degli integratori o in alcuni casi persino dei farmaci. Si tratta, però, di soluzioni studiate caso per caso e per questo strettamente personali. Come sempre, quindi, in questi casi, consigliamo di seguire i  consigli  degli specialisti e di non affidarsi mai al fai da te.