Sei sempre a dieta ma continui ad ingrassare? Ecco dove sbagli

Se sei sempre a dieta e ciò nonostante continui a prendere peso, probabilmente stai sbagliando qualcosa. Ecco le cause più comuni a cui potresti non aver ancora pensato.

donna con bilancia
fonte foto: Adobe Stock

Quando ci si mette a dieta lo si fa con lo scopo di perdere peso e di raggiungere una linea nella quale sentirsi a proprio agio. Non sempre, però, la dieta aiuta a perdere peso e ci sono casi in cui si arriva addirittura a mangiare di meno per vedere l’ago della bilancia restare fermo o salire.

Si tratta di un problema più comune di quanto si pensi e che può avere origini diverse. Scopriamo quindi le cause più comuni e come risolverle.

I motivi che possono causare un aumento di peso nonostante la dieta

Donna su bilancia
Donna sgomenta su bilancia – Fonte: iStock photo

Vedere il peso in aumento quando si segue una dieta è sicuramente frustrante. Panico a parte, però, ci sono diversi aspetti che si possono prendere in considerazione al fine di comprenderne le cause e trovare una soluzione. Vediamo insieme i più comuni e spesso poco considerati.

Si mangiano pochi grassi. Spesso si pensa che basti ridurre le calorie per dimagrire. E ciò porta diverse persone ad eliminare totalmente i grassi (compresi quelli buoni) e a mangiare in modo sbilanciato. I grassi però, rientrano tra i macro nutrienti essenziali e indispensabili al fine di saziare e di mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue. È quindi importante iniziare ad inserirli, ricordandosi tra le altre cose di mangiare sempre in modo bilanciato. Solo così, infatti, si otterrà la risposta ormonale giusta per ottenere una perdita costante di peso.

Si usano troppi cibi light. Ebbene si, i cibi light non sono sempre amici della dieta. Spesso sono infatti ricchi di zuccheri nascosti che portano la glicemia a salire e ad impennarsi. Cosa che porta, tra le altre cose, all’aumento di peso. Per ottenere dei buoni risultati è meglio mangiare in modo sano e preferire cibi genuini e bilanciati a quelli così detti dietetici.

Si pensa solo alle calorie. Spesso si pensa che per dimagrire basti considerare le calorie. Ciò è vero solo fino ad un certo punto. Mangiare poche calorie ma tutte derivanti da cereali raffinati, bibite zuccherate, alcol e alimenti non idonei porterebbe infatti a prendere peso. Ciò che conta in caso di dubbi su come mangiare è rivolgersi ad un nutrizionista in modo da acquisire uno stile alimentare sano e idoneo al proprio stile di vita.

Non si tiene conto di intolleranze e allergie. Spesso dietro una dieta sana e bilanciata che non aiuta a perdere peso si nascondono intolleranze e allergie che portano a gonfiarsi nonostante si stia mangiando bene. Per fare un esempio, una persona allergica al nichel che inizia a mangiare cibi integrali e che fa il pieno di frutta e verdura non idonea, finirà con il prendere peso invece di perderne, dando la colpa alla dieta quando invece il problema è ben diverso. Un problema che può presentarsi anche in caso di allergia ai salicilati o di intolleranza al glutine. In caso di dubbi, quindi, è sempre meglio rivolgersi al proprio medico per effettuare tutte le indagini del caso.

Non si considerano i problemi ormonali. Restando in campo medico, anche gli ormoni possono essere da ostacolo al dimagrimento. Per questo motivo, quando ci si trova a prendere peso è sempre meglio indagare, rivolgendosi al proprio medico che in base alla situazione sceglierà se è il caso di tentare la strada del nutrizionista o se avvalersi di un parere dell’endocrinologo.

Fonte foto: Istock

Prendere in considerazione i problemi legati al mancato dimagrimento o ancor peggio all’aumento di peso immotivato, è il modo migliore per risolvere il problema alla base. E tutto evitando digiuni che alla lunga porterebbero solo ad un rallentamento del metabolismo basale.