Pubblico a Sanremo, è polemica. Moni Ovadia: “Regole uguali per tutti”

Pubblico a Sanremo sì o no? E’ polemica per l’edizione del Festival ai tempi del Covid. Dario Franceschini dice che la manifestazione canora dovrà essere senza pubblico. Amadeus pronto a mollare? L’attore Moni Ovadia è con il ministro

Moni Ovadia
(Getty Images)

Sanremo ai tempi del Covid. E’ polemica per l’edizione 2021 della celebre manifestazione canora. E’ braccio di ferro sulla presenza del pubblico in sala. Per il ministro Dario Franceschini nessuna eccezione deve essere fatta per l’Ariston, in un periodo in cui teatri e cinema italiani sono chiusi a causa delle restrizioni in vigore per l’emergenza sanitaria.

Il pugno duro di Franceschini ha sparigliato le carte. La direzione artistica di Sanremo stava lavorando infatti ad una ‘soluzione alternativa’, cioè alla presenza in sala di coppie di figuranti conviventi. Ma, per il ministro, Sanremo deve essere senza pubblico, per una questione di equità. “Il teatro Ariston è come tutti gli altri” – ha detto in un tweet.

Amadeus, stando alle indiscrezioni, sarebbe pronto ad abbandonare l’incarico, qualora non si trovasse una soluzione. Il noto presentatore, infatti, ha sottolineato la necessità per gli artisti di esibirsi davanti ad un pubblico. Al momento, però, non ci sono decisioni definitive. La partita è ancora tutta aperta.

Sanremo 2021 con pubblico? Moni Ovadia è contrario

Moni Ovadia
(Getty Images)

Il noto attore Moni Ovadia è dalla parte del ministro Dario Franceschini. Entrambi, infatti, pensano che l’edizione 2021 di Sanremo debba essere senza pubblico, nel segno della coerenza. ”Amadeus è un garbato presentatore, cosa pensa di essere il premio Nobel per la medicina?. Questo il commento di Ovadia rilasciato ad Adnkronos. Per l’attore, anche solo parlare si pubblico in sala per l’Ariston è inspiegabile, visto che tutti i teatri del Paese sono ancora chiusi. “Se Sanremo è più importante della cultura – ha detto ad Adnkronos – allora vuol dire che questo Paese è perso per sempre”.

Moni Ovadia è d’accordo con Dario Franceschi e pensa che le regole debbano essere le stesse per tutti, senza alcuna eccezione. Cosa crede Amadeus di essere meglio di noi? Ha fatto bene Franceschini – ha aggiunto ancora l’attore – se si chiude, si chiude tutto! Pensavano che con i soldi si poteva fare tutto? Eh no, non è così! Fino a prova contraria le regole in tempo di pandemia sono uguali per tutti‘.

amadeus
Screenshot da video

Il dibattito è incandescente e non si escludono nuovi sviluppi nelle prossime ore. Amadeus mollerà oppure no? Il presentatore è a un bivio. Non resta che attendere la sua decisione.

Da leggere