Epilatore Elettrico sì o no? Fa male? Come si pulisce? Tutto quello che devi sapere

L’epilatore elettrico è uno strumento di depilazione entrato da anni nell’uso comune, ma sono ancora moltissimi gli interrogativi e i dubbi sul suo utilizzo: ecco quali sono i principali e come ottenere i migliori risultati possibili da questo “strumento di tortura”.

epilatore elettrico
(Instagram)

L’epilatore elettrico è un apparecchio che consente l’estirpazione del pelo dalla radice, quindi assicura risultati molto più duraturi rispetto al rasoio o all’utilizzo della crema depilatoria.

Il suo funzionamento, comune a tutti i modelli attualmente in commercio, prevede la rotazione di una testina fornita di molte pinzette, identiche a quelle che utilizziamo ogni giorno a mano per ridisegnare il profilo delle sopracciglia.

L’estrema comodità dell’epilatore elettrico consiste nella sua rapidità: è in grado di depilare anche zone del corpo molto ampie in poco tempo, anche se a volte la depilazione risulta piuttosto dolorosa e può portare a piccoli inconvenienti, come la comparsa di peli incarniti.

Quali sono allora gli accorgimenti da prendere per ridurre i problemi con l’epilatore elettrico e aumentare i suoi benefici? 

Tutti i pro dell’epilatore elettrico

yes sì
(Pexels)

L’epilatore elettrico presenta diversi pro, sia rispetto alla depilazione con il rasoio sia rispetto a quella più duratura realizzata con la ceretta.

Depilazione rapida ma duratura

Come il rasoio è in grado di realizzare una depilazione piuttosto rapida ma ottenendo risultati duraturi (circa una settimana prima che i peli comincino a ricrescere, diverse settimane perché i peli tornino alla loro lunghezza massima).

Versatilità e praticità

L’epilatore elettrico può essere usato su moltissime zone del corpo su qualsiasi tipo di pelo, a prescindere dal colore, dalla lunghezza e dallo spessore. Un epilatore nuovo o ancora in buone condizioni è in grado, infatti, di eliminare anche il cosiddetto “pelo gattino”, cioè quella peluria sottilissima e quasi invisibile che cresce sulle braccia o sul viso.

Grazie ai nuovi modelli con batteria incorporata l’epilatore elettrico può essere utilizzato praticamente in qualsiasi punto della casa e in qualsiasi posizione. Alcuni modelli sono progettati addirittura per essere utilizzati sotto la doccia, approfittando del momento in cui la pelle è più elastica, i pori più dilatati e quindi la depilazione più semplice.

L’epilatore viene inoltre venduto con una serie di accessori che permettono di utilizzarlo anche per tagliare e regolare i peli prima dell’epilazione, svolgendo quasi con la stessa efficacia il lavoro di un rasoio elettrico.

A differenza della ceretta non ha bisogno di una lunga preparazione preventiva: non occorre predisporre una “postazione”, non occorre scaldare la cera: basta collegare l’epilatore alla presa e stendere un’asciugamani o un telo sul letto per raccogliere i peli strappati per essere pronte alla depilazione. Anche riporre l’epilatore è estremamente semplice rispetto alla gestione del fornelletto per la cera a caldo, inoltre una volta acquistato dura anni, senza la necessità di acquistare periodicamente ricariche o strisce.

Efficace in tutta le stagioni

Molte donne, soprattutto quelle che si abbronzano di più, d’estate preferiscono non fare la ceretta, dal momento che questa pratica di depilazione elimina anche lo strato più esterno della pelle (quindi quello in cui si concentra maggiormente la melanina) rendendo inutili tutti gli sforzi fatti fino a quel momento per abbronzarsi in maniera omogenea.

A differenza della ceretta, l’epilatore agisce solo sui peli e non intacca la pelle, quindi può essere usato in qualsiasi stagione senza particolari effetti collaterali per la pelle.

Efficace su peli di ogni colore

A differenza della luce pulsata, che non è in grado di eliminare i peli molto chiari o addirittura bianchi, l’epilatore elettrico funziona egregiamente su qualsiasi tipo di pelo, anche su quelli che a occhio nudo è molto difficile vedere.

Economico

Rispetto alla ceretta, alla luce pulsata o ai trattamenti laser, l’epilatore elettrico è un metodo di depilazione a lungo termine estremamente economico, dal momento che è necessario fare un investimento piuttosto contenuto un’unica volta senza doversi preoccupare di fare acquisti a ripetizione (come accade anche nel caso dei rasoi).

I contro dell’epilatore elettrico

ragazza no
(Pexels)

A fronte di moltissimi aspetti positivi, l’utilizzo continuativo dell’epilatore elettrico può portare a determinati problemi cutanei, inoltre non tutte le donne riescono a sopportare il dolore causato dalla depilazione con l’epilatore elettrico.

I peli incarniti e la doppia ricrescita

Chi utilizza frequentemente l’epilatore elettrico vedrà l’inevitabile comparsa dei peli incarniti sulla zona depilata. I peli incarniti nascono a causa del trauma provocato dallo strappo, che “storce” i peli e impedisce loro di crescere dritti. Inoltre, dal momento che la cute più esterna non viene eliminata come nel caso della ceretta, spesso i peli non riescono a “bucare” l’epidermide e finiscono per crescere sotto pelle.

Per limitare questo inconveniente ci sono vari accorgimenti: innanzitutto sarà opportuno eseguire uno scrub periodico di tutte le parti che si intende depilare con l’epilatore elettrico, avendo cura di non effettuarlo subito prima della depilazione ma un paio di giorni prima.

Un’altra possibilità interessante è quella di alternare l’uso del rasoio e l’uso dell’epilatore elettrico. Anche se questo potrebbe apparire un totale controsenso, l’uso del rasoio fornisce un’ottima azione di peeling meccanico, eliminando come lo scrub le cellule morte dell’epidermide e rendendo la pelle più morbida e più facile da “bucare” per i peli che stanno spuntando.

Inoltre, il rasoio farà sì che tutti i peli di una zona crescano assieme. In questo modo, dopo aver utilizzato il rasoio per una o due volte di seguito, si potranno eliminare tutti i peli della zona con un’unica sessione di depilazione con l’epilatore, scongiurando quindi l’effetto della doppia ricrescita.

L’epilatore elettrico fa male

Anche se molte donne diranno il contrario, la depilazione con l’epilatore elettrico è una delle più dolorose che si possano eseguire in casa. Si tratta però di un tipo di dolore particolare, a cui semplicemente ci si deve abituare.

Utilizzare l’epilatore con costanza permetterà di imparare a sopportare sempre meglio lo “strano” dolore causato dall’apparecchio e, alla fine, lo si potrà utilizzare in scioltezza su tutto il corpo.

Per diminuire la sensazione di dolore si può decidere di utilizzare l’epilatore dopo la doccia ma prima della crema idratante, in maniera che i pori siano ancora ben “larghi” e facilitino la fuoriuscita indolore del pelo.

Tutto quello che avresti sempre voluto chiedere sull’epilatore elettrico

I dubbi in merito all’utilizzo dell’epilatore elettrico sono più o meno sempre gli stessi: ecco qualche risposta utile.

Si può usare sulle parti delicate?

Sì, a patto di avere una buona resistenza al dolore e di tirare molto bene la pelle, in maniera che non venga “pizzicata” dalle pinzette.

Molte donne particolarmente coraggiose utilizzano l’epilatore elettrico addirittura per depilare le ascelle o il pube. Esistono, a questo scopo, testine appositamente studiate, che contengono meno pinzette rispetto alle testine per il resto del corpo, e velocità ridotte, per aiutare a sopportare il dolore senza particolari traumi.

Si possono evitare i puntini rossi?

Purtroppo no. Dopo la depilazione nel 99% dei casi compariranno degli innocui puntini rossi che andranno via nel giro di qualche ora (o di un giorno intero nel caso delle pelli più sensibili).

Quando i puntini sono ancora presenti evitare di applicare sulla parte creme alcoliche per evitare bruciori e ulteriori arrossamenti.

Come si pulisce l’epilatore elettrico?

Nella confezione sono comprese di solito pettinini e spazzoline per rimuovere peli e cellule morte dalla testina. Sarà bene pulire l’epilatore dopo ogni utilizzo, passando prima le apposite spazzoline, quindi utilizzando un cotton fioc imbevuto di alcool per disinfettare le pinzette e l’intera testina.

L’epilatore elettrico si può usare in gravidanza?

Sì, a patto che la futura mamma sia in grado di sopportare il dolore che, probabilmente, verrà avvertito in maniera più intensa durante i nove mesi prima del parto. Si può utilizzare tranquillamente anche per eliminare la peluria sul pancione che spunta inevitabilmente, soprattutto nel corso dell’ultimo trimestre.

L’epilatore si può usare su capillari e vene varicose?

Sì, dal momento che non incide particolarmente sulla salute delle vene, contrariamente alla ceretta, che con il calore contribuisce a dilatare i vasi sanguigni e a peggiorare le varici. La ceretta non è indicata nemmeno nelle zone con capillari, che possono rompersi abbastanza facilmente a causa dello strappo, mentre invece l’epilatore elettrico non presenta queste controindicazioni.