Esistono delle ragioni che giustifichino il tradimento? Ecco cinque motivazioni

Ti sei mai chiesto se il tradimento ha delle ragioni che lo giustifichino? Ecco cinque motivi per i quali le persone tradiscono.

tradimento ragioni
(fonte: Unsplash)

Se hai tradito o ti è capitato, al contrario, di essere stato tradito saprai che si tratta di un’esperienza decisamente poco divertente.

Lasciando da parte il brivido di un rapporto extraconiugale od il dolore nel sentirsi esposti e feriti nei sentimenti più intimi, il tradimento può rappresentare un vero e proprio trauma.

Ma ci sono delle motivazioni che possono, in qualche maniera, giustificarlo o renderlo accettabile?
Leggiamo insieme cinque motivazioni che, forse, possono aiutarci a capire meglio che cosa si nasconde dietro un’infedeltà.

Tradimento: esistono delle ragioni valide?

tradimento ragioni
(fonte: Unsplash)

Chiunque sia stato tradito saprà esattamente come rispondere a questa domanda: assolutamente no!

Dopotutto un tradimento è qualcosa che spesso avviene più a livello mentale che a livello fisico. Sì, certamente immaginare la nostra dolce metà a letto con qualcuno diverso da noi fa male ma non quanto scoprire che ci ha mentito e preso in giro.
Il vero motivo per il quale un tradimento è difficile da superare, infatti, è proprio che ad essere “tradita” è la nostra fiducia!

Abbiamo cercato di analizzare moltissimi aspetti del tradimento: qui vi abbiamo parlato di quale sia l’età più a rischio per gli uomini e le donne e, a proposito di rischio, abbiamo anche cercato di stilare la classifica dei luoghi di lavoro dove si tradisce di più.
Insomma, è di certo un argomento che sta a cuore a molti!

Anche se quasi l’84% dei traditori si giustifica in questa maniera, abbiamo pensato, però, di cercare di capire a fondo quali potrebbero essere delle “motivazioni” per il tradimento.
Ti è mai venuto in mente, infatti, che l’infedeltà possa avere a che fare con delle ragioni ben precise?

Ecco cinqueragioni” per i quali il tradimento potrebbe essere “giustificato” o quanto meno spiegato.
Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando:

  1. Vanità: chi dice che essere vanitosi sia un problema, non ha idea del peso che il nostro aspetto può avere ai nostri occhi.
    Chi tradisce per vanità, infatti, è qualcuno che ha bisogno di sentirsi ricordare quanto è bello e desiderabile.
    Un sentimento decisamente superficiale, vero? Eppure, se ci pensi bene, se il tuo partner ti ha tradito perché non si sentiva più “abbastanza bello”, c’è un problema fondamentale che riguarda la vostra relazione.
    Quando hai smesso di fargli complimenti o di metterlo al centro dei tuoi pensieri?
  2. Trasgressione: il segreto per una vita intima eccezionale, a quanto pare, sarebbe proprio quello di riuscire a mantenere viva la trasgressione con il tuo partner.
    Certo, spesso si tratta di un compito veramente difficile.
    Vi vedete tutti i giorni, tutto il giorno: insomma, l’amore, quello sentimentale, complica molte questioni (anche se ne rende altre molto più belle).
    Chi tradisce perché ha voglia di vivere un’avventura sta, in realtà, comunicando qualcosa di ben preciso.
    Pur con tutto l’amore del mondo, infatti, la noia può portarci a compiere delle azioni decisamente “strane”.
  3. Solitudine: non c’è niente di peggio che dover affrontare una relazione in… solitudine! Un partner che tradisce perché si sente solo è qualcuno che affronta un grave disagio: sicuro che fra di voi la relazione non sia già finita?
    Dopotutto, sentirsi soli nell’ambito di un rapporto sentimentale ha a che vedere con i rapporti che avete deciso di instaurare: forse, quindi, c’è qualcosa che non va.
  4. Orologio biologico: e no, non si tratta di quello che ci dovrebbe dire (chissà se esiste davvero) quando abbiamo voglia di fare un figlio!
    L’orologio biologico in questione quando si parla di tradimento è quello che ci fa sentire come se stessimo iniziando a perderci qualcosa.
    Capita, soprattutto a chi si trova in una relazione lunga, di pensare che ci sia qualche esperienza che si sta, inevitabilmente, perdendo.
    Insomma, il tradimento sarebbe quel qualcosa “da provare” prima che tutto continui a scorrere uguale a prima.
  5. Sfiducia: si tratterebbe, un po’, del classico tentare di mettere le mani avanti per non rimanere “scottati”.
    Il partner che tradisce per sfiducia, infatti, vive un vero e proprio “incubo” nel quale, se non sarà lui il primo a tradire, sicuramente finirà per essere il “cornuto e mazziato“.
    Insomma, evidentemente tra di voi qualcosa non va, altrimenti non sareste così tesi l’uno con l’altro! Se il tuo partner pensa che potresti tradirlo e vuole farlo prima lui, tra di voi c’è sicuramente qualcosa da risolvere.
tradimento ragioni
(fonte: Unsplash)

Tutte queste motivazioni hanno reso “accettabile” il tradimento?

La risposta, con ogni probabilità, è ancora no. Tradire, infatti, è qualcosa che si può originare dai motivi più disparati e, come abbiamo visto sopra, può anche essere “giustificato” da bisogni emotivi non indifferenti.

Quello che non dovrebbe mancare mai in una relazione, però, è il rispetto: il tradimento, purtroppo, quando non viene affrontato e si lascia solo che l’altro lo “scopra” diventa il primo segnale che, tra di voi, manca il fondamento di una relazione sana.