La tecnica per fare la spesa e spendere la metà, senza rinunciare a quantità e qualità

Questa donna ha condiviso su Tik Tok il metodo geniale per risparmiare i soldi della spesa e il suo video è diventato virale. 

carrello della spesa
Photo FreePik

Fare la spesa e spendere la metà è il desiderio di moltissime persone. Questa donna consiglia come fare senza rinunciare alla qualità dei propri marchi preferiti. Il suo metodo di fare acquisti si focalizza su una sola teoria: non soccombere alla legge del marketing.

Fare la spesa utilizzando questo trucco ti farà spendere la metà

metodo risparmio
Photo TheSun

Quando andiamo a fare la spesa spesa agiamo meccanicamente inserendo nel carrello i prodotti dei marchi che ci hanno maggiormente soddisfatto ma Maneet Kaur, una donna che vive nel Regno Unito, fare acquisti spendendo di più per compensare la notorietà del marchio è fuori discussione. Grazie a questo trucco individua il trucco per dimezzare il conto dello scontrino senza rinunciare alla qualità. Il suo trucco è stato condiviso su Tik Toc. Ecco la sua sorprendente tecnica per risparmiare denaro.

Maneet Kaur è la donna geniale che ha trovato il modo di dimezzare il conto della sua solita spesa del supermercato. Il suo trucco è presto diventato virale su Tik Tok, molte persone incuriosite hanno iniziato ad adottare il suo stesso metodo e lo hanno trovato efficace.

Maneet Kaur è una donna, una mamma, una lavoratrice e una persona molto attenta al denaro. Dopo molti tentativi finalmente ha trovato il metodo di risparmiare al supermercato senza rinunciare alla quantità e alla qualità dei prodotti del suo carrello. Entusiasta ha condiviso il suo metodo assicurando di essere riuscita a risparmiare 4000 euro in meno di 6 mesi. Il principio alla base di questo metodo è semplicissimo. Molti di voi forse si sono accorti di aver comprato i biscotti di un noto marchio e quelli di un marchio meno noto e di averli trovati praticamente identici, questo accade per tutti gli alimenti, pasta, acqua, passata e accade perché lo stesso produttore può produrre per marchi diversi, su commissione.

Molte aziende producono i prodotti che poi venderanno con due marchi diversi, uno brandizzato popolare l’altro meno commerciale, (ad esempio la Beretta produce i Wurstel della Conad) quindi captare questi prodotti è il modo migliore per comprarli spendendo la metà.

Ma come si fa a capire se un prodotto appartiene allo stesso fornitore o meno?

Esiste un metodo semplice ed infallibile per questo. Bisogna spendere un minuto per leggere le etichette. Sull’etichetta troverai la risposta e capirai se gli alimenti venduti a prezzi diversi provengono dallo stesso fornitore.

Nel video che Maneet ha condiviso su Tik Tok, la donna confronta un pacchetto di pasta da 500 g di un marchio famoso del Regno Unito prezzato $ 0,59, con un pacchetto da 500 g della stessa pasta di un altro marchio del supermercato prezzato $ 0,33.  Esaminando i due codici si evince che questi due codici sono molto simili.

Ecco le due confezioni di pasta a confronto:

risparmiare spesa
Photo Daily Mail

E’ chiaro dunque che i consumatori che scelgono il primo pacco di pasta spendono 0,26 euro in più solo perché la confezione esterna è differente.

Un altro metodo per capire se i prodotti appartengono allo stesso fornitore è quello di confrontare lo stabilimento di produzione sul retro, che è diverso dal marchio del distributore riportato sulla parte anteriore.

La grande distribuzione spesso sceglie di vendere prodotti di noti produttori con il marchio con l’obiettivo di offrire ai consumatori qualità a prezzi convenienti.

La Conad per esempio ha scelto questa strategia di marketing per la sua vendita, i suoi prodotti a marchio Conad sono prodotti da aziende famose e venduti nel loro supermercato a prezzi inferiori rispetto agli stessi prodotti forniti da marchi famosi. Immaginate sullo scaffale di un supermercato la pasta Rummo o La Molisana e la pasta Conad, prezzi e confezioni diverse eppure stessa pasta all’interno del pacco.

La donna consiglia di valutare attentamente la disposizione del cibo sugli scaffali. Stando alle leggi di marketing i marchi più costosi sono solitamente disposti all’altezza degli occhi in modo da essere i primi ad essere visti ed incoraggiare il cliente ad acquistare, mentre i prodotti più economici saranno disposti sul fondo.

Ci teniamo comunque a precisare che sebbene le grandi aziende produttrici che producono prodotti col marchio della grande distribuzione, li sottopongono ai medesimi test di qualità, il prodotto commissionato potrebbe avere differenti caratteristiche da quello del produttore.

I biscotti per latte a marchio Conad vengono prodotti dalla Colussi, ma il fatto che costano di meno potrebbe dipendere da più fattori:

  1. Il packaging è più economico ed essenziale
  2. Il distributore sceglie alcuni ingredienti e la loro provenienza

Risultato? al produttore conviene dedicare una parte di produzione a questi committenti perché i suoi costi sono abbattuti: il packaging è a carico dell’acquirente e la ricetta potrebbe includere ingredienti meno costosi, in questo modo si abbattono ulteriormente i costi.

Seppure i due prodotti vi sembrano identici, il produttore ed il distributore potrebbero essersi accordati per una cambio di ingredienti, ( vi basterà fare un confronto delle due liste ingredienti sulle confezioni per rendervene conto) quindi raramente i due prodotti sono completamente identici, ma in ogni caso godrete della garanzia dello standard di qualità, i prodotti più economici vengono comunque sottoposti agli stessi test di qualità previsti per i prodotti più costosi, quindi è pur sempre un ottimo compromesso.

Volete risparmiare sulla bolletta della spesa? Ecco cosa dovete fare

Donna che fa la lista della spesa
Fonte: Adobe Stock

Mediamente una famiglia spende molti soldi per il cibo e molto di questo cibo non viene consumato perché la spesa è mal organizzata. Questo spreco si può evitare e questo consente di risparmiare molti soldi. Ricordate che lo stress legato ai soldi ci fa ammalare molto di più, quindi agite consapevolmente.

Se volete evitare di spendere i vostri soldi in modo sconsiderato questi suggerimenti per una spesa intelligente potrebbero aiutarvi:

  • Prima di andare al supermercato fai la lista delle cose che ti servono
  • Pianifica i pasti che intendi preparare nei giorni successivi e acquista solo i prodotti di cui hai veramente bisogno.
  • Stabilisci un budget prima di uscire di casa e porta con te le buste, sono più resistenti ed evitano di spendere ulteriori soldi inutilmente.
  • Prendi il cestino per la spesa invece del carrello, si riempie prima quindi hai posto solo per il necessario.
  • Non scegliere i prodotti ad altezza occhi, ricordati di prenderti un minuto per abbassare lo sguardo e valutare l’opzione dello scaffale più basso.
  • Confronta i prezzi al chilo non a confezione.
  • Evita di fare la spesa quando hai fame, questo ti spinge a comprare molte cose
  • Non esagerare con le porzioni, cerca di trovare il modo di cuocere il cibo in quantità adeguate alle vostre esigenze.
  • Organizza il tuo frigorifero in modo da capire a colpo d’occhio cosa manca