Quanto può saltare un tappo di spumante? Ecco il record attuale

Il salto del tappo dello spumante dipende dalla sua potenza e questa dipende da una sola condizione. Scopri di più in questo articolo.

bottiglia di spumante
Photo AdobeStock

Sono da poco passate le festività del nuovo anno e abbiamo tutti stappato bottiglie di spumante per brindare. Ogni volta che qualcuno sta per stappare la bottiglia tutti aspettano il “botto” e prestano attenzione a non essere colpiti dal tappo, anche se secondo la tradizione il tappo porterebbe fortuna e matrimonio al destinatario.

Vi siete mai chiesti quanto può saltare un tappo di champagne? Scopri da cosa dipende la potenza del salto e chi detiene il record del salto più veloce dello spumante.

Quando si stappa lo champagne, che velocità può raggiungere il tappo?

uomo che stappa lo spumante
Photo AdobeStock

Alcuni ricercatori hanno fornito una risposta a questa domanda definendo il fattore che determina la potenza del salto e sono giunti a questa conclusione: se volete stappare una bottiglia di spumante con un grande botto, evitate di servire lo spumante troppo freddo.

I ricercatori in questione sono dei fisici dell’Università di Reims, nella regione della Champagne, nel nord-est della Francia. Stando alle conclusioni dello studio, lo champagne che fa saltare il tappo più intensamente ha una temperatura che si avvicina a quella ambiente, è questa quindi la condizione che fa avere al tappo una pinta ed una velocità maggiore, secondo quanto riportato da Focus.

Per giungere a questa conclusione i fisici hanno fatto saltare il tappo a 3 bottiglie di champagne da 75 cl, tenute ad una temperatura compresa tra 4, 12 e 18 °C, in seguito hanno fatto saltare il tappo e registrato la velocità del salto ed il vapore di acqua ed etanolo prodotto quando questo salto.

La bottiglia di champagne conservata a 18 °C ha raggiunto i 55 km/h

La bottiglia di champagne conservata a  4 °C ha raggiunto i 40 km/h

Perché si verificano queste differenze nella potenza del salto? Il motivo ha una spiegazione scientifica, a temperature più alte, l’anidride carbonica si concentra nel collo della bottiglia, di conseguenza la pressione risulta essere maggiore.

Un altro aspetto curioso emerso dallo studio è che solo il 5% dell’energia prodotta stappando lo champagne viene utilizzata per far saltare il tappo, la restante serve per far fare al tappo il suo caratteristico “botto” esplosivo e ridondante che precede una valangata di auguri e applausi.

pumante
Photo FreePik

Infine vi sveliamo il record più alto mai raggiunto in velocità da un tappo di spumante: secondo dewine.it, il tappo più potente mai stappato avrebbe raggiunto il record di 106 km/h. Mediamente il salto di un un tappo di spumante si aggira sui 75 km/h.