Mangiare i finocchi ti aiuta a dimagrire. Scopri come

Vuoi perdere peso facilmente? I finocchi sono un valido aiuto. Scopri il perché.

Fonte foto: Adobe Stock

Quando si cerca di perdere peso e si desidera non patire la fame, scatta la ricerca verso cibi in grado di saziare senza per questo incidere sulla perdita di peso. Tra i tanti alimenti sani che possono aiutare, ci sono i finocchi che per via di una serie di proprietà si rivelano utili anche ad aiutare proprio nella perdita del peso in eccesso. Un cibo davvero speciale, quindi, e che per questo vale la pena conoscere meglio.

Come perdere peso con l’aiuto dei finocchi

finocchio
Fonte foto: Istock

Iniziamo con il dire che i finocchi sono davvero poveri di carboidrati, cosa che ci consente di mangiarli senza per questo doverci preoccupare dell’innalzamento della glicemia. Tra le altre cose sono anche poveri di calorie visto che per 100 g ne hanno circa 30. Il loro contenuto di fibre aiuta inoltre l’intestino ad eliminare le scorie in eccesso e, di conseguenza, a disintossicarsi.

Ma non finisce qui, perché i finocchi rientrano anche tra gli alimenti a calorie negative. Un termine usato per quegli alimenti il cui consumo calorico che serve per masticarli e digerirli è superiore a quello in essi contenuto.

Si tratta quindi di uno spezza fame ideale, sopratutto se si pensa che può essere gustato anche a pranzo o a cena abbassando di gran lunga il quantitativo di carboidrati e di calorie del pasto. Ma vediamo nello specifico cosa fa dei finocchi i veri amici della linea.

Finocchi: i motivi per cui mangiarli aiuta a perdere peso

finocchio
Fonte: Istock Photos

Come già detto, i finocchi sono tra gli alimenti che non dovrebbero mai mancare nel corso di una dieta. Andando più nello specifico, questi sono i motivi per cui si rivelano più che ottimi.

Placano la fame. Per prima cosa va detto che si tratta di un vero e proprio spezza fame. Sgranocchiarli, infatti, aiuta a saziarsi più in fretta, cosa che avviene grazie al grande apporto di fibre che comportano.

Sgonfiano la pancia. Mangiarli aiuta a sgonfiare la pancia, cosa che aiuta a vedersi più belle davanti allo specchio e a sentirsi gratificate dalla dieta.

Controllano il livello di zuccheri nel sangue. Grazie alle tante fibre e ai pochi carboidrati, mangiare finocchi aiuta a tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue. Cosa che come ormai sappiamo, promuove la perdita di peso.

Fanno bene all’intestino. Come già detto, i finocchi sono ricchi di fibre e ciò li rende degli amici dell’intestino. Mangiandoli, infatti, aumentano le possibilità di essere regolari.

Disintossicano l’organismo. Una delle cose che aiuta a perdere maggiormente peso e a sgonfiarsi dai liquidi in eccesso è il così detto effetto detox. Cosa che si può ottenere mangiando i finocchi. Questi, infatti, promuovono la diuresi e l’eliminazione delle tossine.

Sono un bruciagrassi naturale. Grazie all’appartenenza alla categoria di cibi con calorie negative, mangiare finocchi aiuta a bruciare più in fretta i grassi in eccesso. Cosa che facilita la perdita di peso.

Mangiare finocchi aiuta quindi a perdere peso e a sentirsi meglio e questo grazie al benessere in generale che offrono all’organismo grazie alle loro tante proprietà benefiche.

Come mangiare i finocchi per saziarsi con gusto

finocchi
Fonte foto: pixabay

Ora che abbiamo appreso il perché i finocchi sono da considerarsi degli alimenti ottimi da mangiare quando si è a dieta, cerchiamo di trovare dei modi diversi per consumarli. In questo modo non si rischierà di rendere l’alimentazione monotona.

Come spezza fame. Il primo metodo, nonché il più conosciuto è senz’altro quello di usarli come spezza fame sgranocchiandoli quando si sente il bisogno di mettere qualcosa sotto i denti. Se si desidera sentire sapori diversi si possono aggiungere delle spezie (meglio del sale) da variare di volta in volta per ottenere risultati sempre diversi.

Con una salsa di yogurt. Se si ha voglia di qualcosa di goloso si può realizzare una cremina a base di yogurt greco, spezie ed un pizzico di olio. Perfetta per intingervi i finocchi. L’idea per un aperitivo sfizioso e salutare.

Nell’insalata. Se messi all’interno dell’insalata, i finocchi che ne prolungano la masticazione ed il quantitativo di fibre. Un modo come un altro per godere delle loro tante proprietà. Il loro gusto inconfondibile si presta inoltre a sapori diversi. Un esempio? Una bella insalata di arance e finocchi.

Gratinati. Anche se per godere di tutte le loro proprietà è consigliabile consumarli crudi, i finocchi si prestano bene anche gratinati con un po’ di formaggio. Un contorno, o addirittura un secondo da abbinare ad altre verdure, sicuramente leggero ma non per questo meno goloso di altri.

Cotti in padella. Altro metodo di cottura è quello della passata veloce in padella. In questo modo si ottiene un contorno veloce, gustoso e croccante in base al gusto personale.

Adesso che abbiamo visto anche i molteplici usi che se ne possono fare, non ci sono più scuse per evitarli. Se non ovviamente quelle legate al gusto e alla salute.

Dieta
(Pixabay photo)

Controindicazioni. Ricordiamo che come tutti gli alimenti, anche i finocchi hanno delle controindicazioni. Oltre che da evitare in caso di allergia all’alimento, sono infatti sconsigliati a chi soffre di problemi gastrointestinali. Inoltre possono interagire con alcuni farmaci come ad esempio gli antibiotici. Se si soffre di qualche patologia è quindi consigliabile chiedere prima il parere del proprio medico curante.

Da leggere