Il Ministro Di Maio pronto a scuotere le coscienze: “Tutti facciano un passo indietro”

Il Ministro degli Esteri Luigi di Maio sembra esser molto stanco di tutta questa situazione di ormai vicinissima crisi di Governo.

Luigi Di Maio
Luigi di Maio from (Getty Images)

Il clima che stiamo vivendo in queste ore non è assolutamente fra quelli più sereni che ci siamo ritrovati a vivere. Fra un chiacchiericcio politico e l’altro si susseguono momenti di tensione soprattutto per le sorti della maggioranza.

Siamo probabilmente alle porte di una delle crisi di Governo più discusse e meno volute nella storia della Repubblica Italiana. Oggettivamente siamo nel bel mezzo di una pandemia che affligge il mondo intero e che ci costringe a limitazioni molto importanti.

Proprio a tal proposito Luigi di Maio, il titolare del ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale, ha pensato bene si esprimersi in prima persona e non mandarle a dire.

Luigi di Maio non le manda a dire e chiede di fare un passo indietro a tutti

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (Foto: Instagram)

Il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale ha infatti postato sui propri canali social un accurato appello di responsabilità politica ed istituzionale nei confronti dei propri colleghi della maggioranza.

“Ieri sera – dice di Maio su Facebook – abbiamo approvato il piano da 209 miliardi di euro del recovery plan con il quale avvieremo la ricostruzione”. Una ripresa che deve avvenire in modo tale che “l’Italia possa ripartire”.

Servono serietà e responsabilità in questo momento storico. Tutti facciano un passo indietro per amore del Paese” tuona il Ministro sui social.

Per poi aggiungere: “Bisogna essere pragmatici e concreti. Parliamo di risorse per fronteggiare la pandemia, aiuti per chi fatica dalla mattina alla sera, di pensioni, anziani, parliamo di chi è stato colpito ingiustamente dalla crisi come imprese e lavoratori“.

Il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale non ce l’ha fatta più ed ha detto quello che un po’ stanno pensando tutti in questo periodo: “La vera crisi la stanno vivendo gli italiani, non la politica”.

In maniera obiettiva, si sta vivendo una crisi economica molto diversa dalle altre a causa della pandemia contro cui stiamo lottando a suon di vaccini e restrizioni. C’è davvero bisogno di una crisi di Governo o di magari riandare alle elezioni? Questo sarà tutto da scoprire.

L’appello giunge dopo aver ottemperato ad una delle “missioni” che lo vedono protagonista in quanto titolare del ministero degli Esteri.

Seguiranno aggiornamenti.