Questo frutto è davvero prezioso. Ecco perché dovresti mangiarlo

Ci sono almeno cinque validi motivi per cui andrebbe mangiato il mangostano. Sopri quali sono e cosa rende davvero prezioso questo frutto.

mangostano
fonte foto: Adobe Stock

Una piccola sfera di color violaceo, sormontata da una “coroncina” verde di piccoli petali ed un picciuolo. Uno scrigno segreto che nasconde al suo interno dei deliziosi lobi bianchi, e tante proprietà benefiche. Andiamo insieme alla scoperta del mangostano.

Cinque motivi per cui dovresti apprezzare e gustare il mangostano

Il mangostano è il frutto della “Garcinia Mangostana”, una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Clusiaceae.
Originario delle isole Molucche, viene commercializzato, generalmente, da Giugno a Settembre. È molto diffuso nel sud-est asiatico e nelle zone tropicali dell’America centrale ed Africa. Il tentativo di importarlo in Europa è stato fatto più volte, ma senza risultati soddisfacenti.
Il mangostano ha un gusto dolce, che spazia da quello della pesca, a quello del litchi.
Questo frutto, però, non è solo buono, ma è anche in grado di portare giovamento all’organismo.
Già noto nella medicina tradizionale dell’Asia, il mangostano fornisce alla causa del benessere tutte le sue componenti, siano esse foglie, frutti, radici o steli.
Vediamo insieme 5 motivi per inserire il mangostano nella nostra alimentazione:

Antiossidante: è un frutto molto ricco di fibre, vitamine e potassio. Questi preziosi elementi fanno del mangostano un ottimo antiaging, regolando la funzione cardiaca, contrastando i radicali liberi e sostenendo le cellule nel loro ciclo rigenerativo.

Anticoagulante: assumere mangostano aiuta non solo a rallentare la coagulazione del sangue, ma anche a tenere sotto controllo la pressione.

Ipocalorico: il mangostano non ha colesterolo, ha poche calorie e quasi 0 grassi. È quindi un valido aiuto per coloro che sono sovrappeso e si sottopongono a diete oppure per coloro che praticano sport.

Digestivo: il mangostano da un consistente apporto di fibre, acqua e sali minerali al nostro fisico, in questo modo limita la presenza di gas intestinali, previene gonfiori dell’addome e regola la funzione intestinale.

Antibatterico e antifugino: grazie ai suoi preziosi elementi, il mangostano è un grande aiuto contro le infezioni della pelle e del tratto urinario. Aiuta anche a combattere le rughe e mantiene giovane la pelle, contrasta acne, eczemi e psoriasi.

Controindicazioni del mangostano

mangostano
fonte foto: Pixabay

Pare che non siano stati scoperti, al giorno d’oggi, effetti collaterali dovuti ad assunzione regolare di mangostano sull’uomo.
Si consiglia comunque di assumere quantità moderate di mangostano, senza esagerare nelle dosi ed all’interno di un regime alimentare controllato e vario.
L’eccessivo consumo di mangostano può causare problemi con la coagulazione del sangue, questo soprattutto grazie agli “xantoni” in esso contenuti. In oltre può causare eccessi di sonnolenza ed interferire con alcuni tipi di anticoagulanti.

In ogni caso consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico curante per ogni eventuale problema o dubbio in merito.

mangostano
fonte foto: Pixabay

Ad ogni modo, se assunto con la dovuta moderazione, il mangostano è un frutto meraviglioso, che non solo fa bene all’organismo, ma è anche molto buono da mangiare. Macedonie, salse, creme, frullati e confetture sono alcuni dei molti esempi di come questo frutto possa impreziosire la vostra tavola con la sua regale presenza.

Da leggere