Cosa mangiare in caso di flora intestinale alterata? Scopriamo

Se la flora intestinale è alterata non trascurate il problema, iniziate a porre attenzione a cosa mangiate. Ecco alcuni alimenti da preferire per ripristinarla.

intestino
Foto:Pixabay

Accade spesso e a molte persone di andare incontro ad alterazioni della flora intestinale che purtroppo è molto suscettibile. Non è poi così difficile alterarla basta porre poca attenzione a cosa si magia. Purtroppo assumere regolarmente determinati alimenti possono alterare la flora quindi alterando l’equilibrio naturale. Ma non solo anche se si sta attraversando un periodo di forte stress, se si segue una cura antibiotica o anche infezione la flora si può alterare. Si percepisce subito che la flora è alterata perchè si manifestano sintomi specifici come la diarrea, dolori all’addome, gonfiore e dolore addominale.

Sicuramente si può “rimediare” facendo attenzione a cosa si mangia a tavola e durante la giornata. Noi di CheDonna.it vi diamo qualche piccolo suggerimento su cosa mangiare per riequilibrare la flora intestinale.

Cosa mangiare per riequilibrare la flora intestinale

Fonte: Istock

Per fortuna la flora intestinale si ripristina senza problemi, ma ricordate di parlare sempre con il medico che saprà sicuramente aiutarvi con una cura mirata. Sicuramente se si segue un’alimentazione sana e regolare associata ad una regolare attività fisica si potrebbe aiutare tanto a mantenere equilibrata la flora intestinale.

Ricordate che quando l’intestino è pigro, la flora intestinale sarà alterata e di conseguenza non lavora bene. Se si segue un’alimentazione sana e regolare facendo attenzione a ciò che si mangia si può aiutare a ripristinare la flora. Nell’intestino vivono tanti batteri “buoni” che svolgono ruoli importanti, quindi se questi si alterano si può andare incontro alla sindrome del colon irritabile.

Ecco alcuni alimenti che dovete assumere per ripristinare la flora intestinale. Sicuramente dovete evitare di assumere alimenti definiti cibo spazzatura non solo perchè non sono salutari per il nostro organismo ma non aiutano a riequilibrare la flora intestinale. Gli alimenti che aiutano al flora intestinale sono diversi ecco alcuni.

  • Yogurt: perfetto da gustare a colazione magari in sostituzione del latte. E’ un che contiene i Lactobacillus e Streptococcus thermophilus utili in quanto riequilibrano la flora. Ma fate attenzione nel banco frigo ce ne sono diversi ma lo yogurt non deve contenere zuccheri aggiunti ma i lactobacilli vivi.
  • Crauti: poco comuni in Italia, ma molto diffusi in due paesi europei come Germania o Polonia. Sono molto versatili potete servirli sia con il pesce, la carne e formaggio. Si prepara facilmente come il cavolo, basta lavarlo sotto acqua fredda corrente e poi lo sbollentate e servite.
  • Kefir: poco consumato perchè ha un sapore acido, ma apporta tanti benefici non solo all’intestino. Non contiene molto lattosio, infatti alcune volte viene consumato dalle persone intolleranti al lattosio, ma chiedete sempre il parere medico. Potete berlo al mattino non solo è benefico all’intestino ma va a rinforzare il sistema immunitario.( Ci sono tanti altri alimenti che possono rinforzarlo). Una bevanda che contiene fermenti lattici che arrivano ancora vivi all’intestino.
  • Frutta fresca: sempre di stagione, ma comunque via libera a mele, mirtilli, banana, arancia, mandarino, uva e melone.
  • Frutta secca: non sempre consumata a tavola così, ma sarebbe buona abitudine mangiare mandorle e noci come spuntino di metà mattinata. Ricordate di non esagerare. Ma la la frutta secca non fa miracoli da sola, non aiuta a ripristinare la flora ma solo se seguite sempre una dieta sana ed equilibrata. Spesso viene consigliata di assumere frutta secca perchè non solo donano energia, ma aumentano il senso di sazietà. L’intestino ne beneficia sicuramente.
  • Verdure a foglia verde: certo dipende dalla stagione perchè non tutte sono disponibili durante l’anno. Ad esempio i carciofi sono perfetti per equilibrare l’intestino, ma anche gli asparagi e cicoria. Non solo anche l’aglio, cipolla e porro.
  • Cereali integrali: potete scegliere tra l’orzo, avena e farro, ma non solo anche il riso, magari potete sostituire alla pasta. Provate a inserire nella dieta l’avena, potete anche preparare dolci ecco alcune idee. Non solo l’avena aiuta a ripristinare la flora intestinale ma è ricco in fibre e soprattutto aumenta la sazietà.

Consigli

Noi abbiamo dato qualche piccolo consiglio che non è adatto a tutti, motivo per cui è necessario parlare sempre con il medico magari vi farà seguire una cura specifica e mirata. Non ciò non toglie che per il benessere di tutto l’organismo è necessario seguire sempre una dieta sana ed equilibrata.

In caso di flora intestinale alterata, dovete evitare alcune “cattive” abitudini ecco quali.

  • Vivere senza stressarsi troppo: lo stress è uno dei fattori responsabili della flora intestinale alterata.
  • Mangiare troppo cibo fritto
  • Alimenti raffinati: sono troppo ricchi in acidi grassi saturi e quindi di certo sono dei nemici per l’intestino. Quindi limitate il consumo di zucchero bianco, farine raffinate, oli di semi, perchè l’uso prolungato e frequente può ridurre i batteri buoni favorendo la proliferazione di quelli cattivi.
  • Evitate alimenti confezionati: il più delle volte sono processati quindi apportano troppe calorie e grassi.
Intestino
Foto:Adobe Stock

Seguite sempre una dieta sana e regolare, ricordate che l’intestino è un organo che svolge un ruolo importante quindi non va trascurato. Fate attenzione a cosa mangiate a parlatene con un medico specialista in caso di qualsiasi dubbio.