Ti stanno manipolando? Scoprilo da questi indizi

Hai paura di frequentare una persona in grado di manipolarti? Scopri come riconoscerlo grazie ad alcuni semplici indizi.

marionetta
fonte foto: Adobe Stock

A chiunque è capitato almeno una volta di essersi sentito manipolato da qualcuno. E di aver quindi il dubbio di aver agito in modo non del tutto volontario senza neppure rendersene conto. Quando ciò avviene ci sono degli indizi importanti che se riconosciuti per tempo ci consentono di non fare il gioco dell’altra persona e di evitare, così, di subire la così detta manipolazione. Scopriamo quindi cosa significa esattamente essere manipolati e come riconoscere i manipolatori dal loro modo di agire.

Persone manipolatrici chi sono e come riconoscerle

coppia con amica
Fonte foto: istock

Avere a che fare con persone che vivono con l’intento di manipolare gli altri è molto più comune di quanto si pensi. Per questo motivo, può essere utile imparare a distinguere gli atteggiamenti o le sensazioni che sono il chiaro segnale di una manipolazione in atto. Un modo utile per uscire da questo gioco potenzialmente distruttivo e per riappropriarsi della propria libertà di pensiero e di scelta.

Purtroppo, i manipolatori sono molto bravi a nascondersi. Come già anticipato, però, ci sono dei segnali che una volta appresi possono tornare utili. Scopriamo insieme i più importanti.

Fanno sentire in colpa gli altri. Uno dei punti di potere di chi manipola consiste nel far sentire in colpa gli altri. Cosa che avviene con modi di fare, parole dal dubbio significato e atteggiamenti che mirano a a lasciar intendere che loro sono le persone pazienti che sopportano i modi di fare errati degli altri. Un modo di fare che li pone in qualche modo su un piedistallo invisibile che è anche quello dal quale amano dare i cosìdetti consigli che altro non sono che un mero tentativo di ottenere ciò che desiderano.

Sminuiscono tutti. Le persona manipolatrici amano far sentire gli altri piccoli piccoli perché in questo modo diventano quelli forti e ai quali dar retta. E questo è il modo con cui conquistano l’attenzione altrui, riuscendo a portare gli altri sul loro pensiero. Ovviamente si tratta di qualcosa che faranno sempre fuori dalle scene, insinuando il dubbio sul valore altrui e facendo si che siano gli altri ad esprimere il tutto a parole. Cosa che farà credere loro che si tratti effettivamente di un loro pensiero.

Non si espongono mai. Un altro aspetto importante di chi manipola è quello di non dire mai volutamente cosa pensa. In questo modo fa si che siano gli altri ad arrivare alla risposta, pensando che sia frutto della loro mente. In realtà si tratta di persone molto brave nel condurre il pensiero altrui. Un aspetto che li rende decisamente pericolosi.

Si inseriscono ovunque. Un po’ come l’edera, le persone manipolatrici si inseriscono in ogni conversazione, sono sempre pronti a dire la loro e a rispondere alle richieste a lui. Un atteggiamento che mettono in atto per insinuarsi nella mente altrui e diventare così sempre presenti.

Sono narcisisti. Infine, chi manipola è sostanzialmente un narcisista. Ama sentirsi sempre al centro dell’attenzione e ricevere lodi. E, inutile dirlo, finirà con il prendersela a morte se qualcuno si avvicinerà al punto da offuscarne la luce.

donna con faccia contrariata
Fonte foto: Adobe Stock

Infine va ricordato che le persone manipolatrici sono anche subdole e per questo difficili da riconoscere. Se la sensazione è quella di essere stati manipolati, però, riuscire a rivedere il loro agire sotto una luce diversa consentirà di capire meglio come hanno agite e ciò sarà un primo passo per imparare a difendersi da loro.

Gli atri passi consistono nel fortificare se stessi. Prima di tutto iniziando a piacersi, lavorando sulla propria autostima ed imparando a dire di no e a non assecondare sempre gli altri. Tutti step che tra le altre cose renderanno la vita migliore.