Il famosissimo cantante inaspettatamente tuona: “Inaudita violenza fisica e verbale”

Il cantante non le ha mandate di certo a dire condannando in pieno il gesto che lo ha portato ad esprimersi anche sui suoi social.

USA
(https://www.facebook.com/cnn/photos/pcb.10161619817236509/10161619791171509/)

C’è oggettivamente qualcosa che è andato storto in questo periodo, soprattutto se guardiamo allo scenario internazionale. Proprio per questo motivo il cantante ha deciso di dire la sua dopo che la sua canzone è stata sfruttata in quel modo.

Quello che è successo in America ha sconvolto tutti, scene di inaudita violenza nei confronti di sedi istituzionali storiche degli Stati Uniti d’America e che hanno messo in ginocchio una nazione intera, se non un continente.

Un dettaglio è però sfuggito al popolo italiano, ma non a lui che di questa canzone ne ha fatto un inno alla gioia ed all’amore. Proprio per questo motivo si è scagliato totalmente contro.

Il famoso cantante Umberto Tozzi si scaglia contro le proteste in America ed inaspettatamente tuona

Umberto Tozzi
Umberto Tozzi From Instagram Official Profile

Sui propri social il grande cantante, Umberto Tozzi, si è scagliato completamente contro le proteste e l’utilizzo che precedentemente hanno fatto della sua tanto amata canzone “Gloria” durante gli scontri Washington.

“Cari fan, amici di tutto il mondo – scrive sui social Umberto Tozzi – ho appreso che Gloria, una delle canzoni a cui sono più legato, è stata utilizzata durante il comizio di Donald Trump il quale ha anticipato le drammatiche azioni di violenza fisica e verbale di cui siamo stati attoniti spettatori in questi giorni”.

Per poi aggiungere: “Sono un’artista che sia nel pubblico che nel privato ha sempre privilegiato l’amore alla violenza, il dialogo alla forza. Gloria è un brano scritto per cantare la bellezza della vita e non certo come inno di rivolta”.

Il tanto amato cantante italiano ha poi infine dichiarato: “Mi dissocio completamente dall’uso di Gloria in quel contesto e sono pronto, in qualità di autore, a difendere i principi e l’origine di questa canzone”.

Umberto Tozzi non le ha proprio mandate a dire ed ha deciso subito di esprimersi e difendere la propria canzone da ogni possibile strumentalizzazione da parte dei sostenitori dell’ormai ex Presidente Trump.

Il famosissimo cantante si è quindi completamente schierato prendendo posizione e condannando quanto accaduto senza se e senza ma.