È giusto rivelare un tradimento che non ti riguarda? Scopriamo insieme cosa fare

Rivelare un tradimento è giusto? La domanda diventa più scottante quando parliamo delle relazioni degli altri: scopriamo insieme cosa fare.

rivelare un tradimento
(fonte: Unsplash)

Magari ti è successo di scorrere la home della tua dating app preferita e di scorgere un viso familiare.

Oppure hai incontrato il partner di un amico in atteggiamenti sospetti per la strada, magari mano per la mano con qualcuno che non conosci.

Insomma, hai scoperto un tradimento che non ti coinvolge e adesso devi decidere cosa fare: qual è la soluzione giusta per questo dilemma?
Scopriamola insieme.

Rivelare un tradimento che non ci riguarda: ecco cosa dovresti fare

rivelare un tradimento
(fonte: Pexels)

Non capita tutti i giorni di imbattersi nelle prove di un tradimento: di certo non è qualcosa che è così facile da smascherare.
A volte, però, capita di trovarsi al posto giusto e nel momento giusto oppure, come dicevamo sopra, di fare “swipe” su una faccia conosciuta.

Insomma, volente o nolente ti sei trovato di fronte alle prove di un tradimento perpetrato ai danni di un tuo amico, di un parente o, addirittura, di qualcuno che conosci solo di vista.
Cosa puoi fare adesso?

Ovviamente la situazione è delicata per numerosi motivi, non ultimo il fatto che potresti creare un vero e proprio incidente diplomatico.
Dubbi e paure si affacciano immediatamente sulla nostra mente: abbiamo visto bene? Che cosa è successo? Si tratta di un tradimento vero e proprio? L’altro lo sa?

Insomma, è chiaro fin da subito che si tratta di una situazione particolare, difficile da gestire ed ancora di più da affrontare.
Cerchiamo di capire meglio che cosa dovresti fare in base alla situazione che ti trovi ad affrontare!

Prima di tutto è meglio avere chiaro (per quanto possibile) che cosa è successo, come, dove ed a chi.
No, non intendiamo agguantare la pipa e lanciarsi sulle orme del fedifrago in pieno stile Sherlock Holmes!
Devi essere sicuro, però, di quello che hai visto e devi poterlo testimoniare: non devi per forza fare foto o video (anche se, su un’app, è facilissimo fare uno screen) ma poter affermare di sapere di cosa stai parlando.

Forse non lo sapevi ma rivelare un tradimento è un reato! Solo ai coniugi è dato contestare un tradimento e non a terzi: insomma, nessuno dice che tutto debba finire in tribunale ma è meglio andarci con i piedi di piombo!
Dopotutto questa non è l’unica legge dal risvolto inaspettato: sapevate cosa ha detto la Cassazione riguardo i rapporti intimi in ascensore?

Dopo che avrai chiaramente individuato cosa è successo, a chi, come, dove e quando potrai porti il problema successivo: lo riveli?

Tradimento: ecco se devi o non devi dirlo quando riguarda gli altri

rivelare un tradimento
(fonte: Pexels)

Ormai hai la sicurezza che il tradimento ci sia stato e ti trovi in una bella impasse.
Devi dirlo o non devi dirlo?
La situazione è, certamente, complicata e dolorosa.

Da un lato si tratta di andare ad incrinare un rapporto che non ti riguarda, mettendo in difficoltà due persone. Dall’altro, però, senti che dire la verità o smascherare qualcuno che sta facendo qualcosa di sbagliato sarebbe la cosa più giusta da fare.

Dove si trova la verità? Con ogni probabilità (e come al solito), nel mezzo.
Purtroppo decidere di compiere un passo del genere e svelare il tradimento di qualcuno non è sempre semplice.
Influisce molto anche il tipo di rapporto che hai con la persona che viene tradita.
Si tratta di un amico stretto, di un familiare o di un conoscente?

Il rischio di fare un passo falso è veramente grande.
Insomma, il consiglio principale è quello di decidere consapevoli che stai per scoperchiare un vero e proprio vado di Pandora.
Potrebbe succedere di tutto: la persona avvertita potrebbe rivoltarsi contro di te, arrabbiarsi, decidere di toglierti il saluto.
Oppure potresti essere coinvolto in una discussione che potrebbe diventare veramente scomoda.

Insomma, una soluzione univoca non c’è: devi decidere consapevolmente.
Anche se non è di completo aiuto, prova ad immaginare come ti sentiresti se i ruoli fossero invertiti.
Saresti contento di scoprire un tradimento perché qualcuno viene a raccontartelo? Come reagiresti?

Ovviamente il nostro parere, in una situazione come questa, è rilevante fino ad un certo punto.
Per questo motivo un “trucchetto” è quello di cercare di scoprire cosa vorrebbe la persona in questione.
Potresti chiedere cosa ne pensa a riguardo oppure far sì che un amico in comune indaghi su come e se vorrebbe conoscere un tradimento.

Sonda il terreno prima di compiere qualche passo troppo azzardato!

Un’altra soluzione è quella di confrontarsi direttamente con il traditore. Anche qui, però, potresti incorrere in situazioni decisamente poco simpatiche.
La persona in questione potrebbe risentirsi o addurre delle scuse: pensa che l’84% dei traditori risponde alle accuse quasi sempre nella stessa maniera!.

La situazione è certamente dolorosa e sensibile ed è giusto non violare o attaccare la privacy degli altri.
Un altro risvolto al quale non potresti aver pensato è che il tradimento è “accettato”. Insomma, che si tratti di una scappatella permessa: scoprirla o rivelarla potrebbe voler dire mettere in imbarazzo molte persone!

Se la persona tradita non è qualcuno che conosci alla perfezione, il consiglio generale è quello di lasciar stare.
Anche se è difficile e sembra la scelta più egoista è bene ricordare che ogni coppia ha diritto di vivere la propria relazione nella maniera che preferisce.

Insomma, a meno che tu non sia sicuro di star facendo del bene, se hai scoperto un tradimento, è meglio contare fino a 100, poi fino a 1.000 e così discorrendo.
Dopotutto l’età nella quale si tradisce più spesso è differente tra uomini e donne: potrebbe trattarsi di una svista passeggera!

coppia
(fonte: Pexels)

Anche se è terribile sapere qualcosa, anche per caso, che influisce sulla vita degli altri è sempre meglio scegliere il riserbo.

Se sei sicuro di fare del bene, ovviamente, è meglio affrontare la sgradevole situazione consapevole delle conseguenze.

Se, però, non sai cosa potrebbe scatenare la tua rivelazione è meglio lasciare che i due protagonisti della relazione affrontino da soli i propri problemi.

Insomma, è proprio vero che i luoghi comuni hanno un fondo di verità!

Da leggere