Se soffri di anemia dovresti mangiare questi cinque frutti

Scopri quali sono i cinque frutti da consumare per prevenire e contrastare l’anemia.

donna stanca
fonte foto: Adobe Stock

La vita moderna ci appesantisce con il suo carico di stress, mangiamo male, di corsa, dormiamo poco e ci preoccupiamo molto. Tutto questo ha conseguenze sul nostro organismo.

Cibi sbagliati e stress portano alla carenza di sali minerali, ferro e vitamine, soprattutto C e del gruppo B. La carenza di questi elementi non solo fa “appassire” il fisico aumentando l’età cellulare, ma espone anche al rischio di anemia. Pallore, stanchezza, battiti fuori controllo e fiato corto sono i sintomi più comuni che denotano l’insorgenza dello stato anemico del nostro organismo.

Ma niente paura, ci sono modi per prevenire questi stati e foraggiare il nostro fisico con i giusti nutrienti per dare una spinta all’organismo. Ecco quindi i 5 frutti che è necessario assumere regolarmente per contrastare l’insorgenza dell’anemia.

Scopri i cinque frutti da mangiare per contrastare l’anemia

cibi detox
 Fonte foto: Adobe Stock

Iniziamo con il dire che l’anemia è un problema che può presentarsi con una serie di sintomi che in genere si possono ricondurre a stanchezza, perdita di capelli, pallore, irritabilità, emicrania, insonnia, fiato corto, vertigini e mancanza di respiro.

Per accertarla è necessario rivolgersi al proprio medico e fatto ciò seguirne le eventuali cure. Nel frattempo, ci si può aiutare scegliendo tra ben cinque frutti noti per combattere l’anemia. Scopriamo quali sono i più importanti e come possono aiutarci.

L’acerola: l’acerola è una parente della ciliegia, talmente ricca di vitamina C che il suo apporto è dalle 30 alle 50 volte più alto delle arance. È risaputo che la vitamina C aiuta l’assorbimento del ferro nell’organismo. È quindi un ottimo alimento contro l’anemia

Le arance: come tutto il resto degli agrumi, anch’esse sono ricche di vitamine e sali, abbattono i radicali liberi, permettendo al fisico di diminuire l’età cellulare, e lavorare meglio negli altri processi responsabili del sistema immunitario.

Il kiwi: ricchi di ferro, vitamine e di folati, aiutano l’organismo nella produzione di globuli rossi. Il loro apporto di amminoacidi, in oltre, da al fisico una sferzata di energia.

La banana: assieme ai folati è ricca di potassio che aiuta la rigenerazione cellulare e combatte i radicali liberi, rendendola un buon antiossidante.

I lamponi: hanno il livello più alto di ferro in assoluto (1 mg per 100 g di frutti), ma sono anche un ottima fonte di vitamina C, per questo contribuiscono in modo importante a combatter l’anemia.

È importante includere questi frutti nella propria dieta, assieme a verdure, legumi, e frutta secca. Se inseriti in una dieta sana e bilanciata aumenteranno le difese immunitarie, fungeranno da antiossidanti e saranno la vostra ricarica di vitamina C, acido folico, ferro ed energia, combattendo del tutto la stanchezza e aiutandovi a prevenire e contrastare l’anemia.

sintomi anemia
Fonte: Istock photo

Ovviamente, in caso di anemia conclamata, il consumo di soli frutti è da aggiungere a quanto prescritto dal medico curante che dovrà restare sempre l’unico referente al quale rivolgersi e cui prendere le decisioni giuste per la propria salute.