Dal 7 al 15 Gennaio come avverranno gli spostamenti? La bozza parla chiaro

Ore di attesa per nuove restrizioni in arrivo per il periodo che va dal 7 Gennaio al 15. Che cosa ha deciso il Governo e cosa contiene la bozza.

Giuseppe Conte (Getty Images)

Continue notizie si susseguono in vista delle nuove restrizioni che porteranno un vento di cambiamento in Italia dopo le feste natalizie e le norme previste dal 21 Dicembre al 6 Gennaio 2021.

Gli spostamenti sono ovviamente un argomento cult di tutti i DPCM che si sono susseguiti nel corso del tempo da quando ormai più di un anno fa è scoppiata la pandemia da coronavirus che ci ha messi tutti in ginocchio.

Ecco quindi che pochissime ore fa sono trapelate alcune indiscrezioni circa la bozza delle nuove restrizioni che verranno messe in atto e che forse potrebbero rendere “felice qualcuno in più di prima”.

Scopriamolo assieme.

Un diverso tipo di spostamenti a partire dal 7 Gennaio? La bozza parla chiaro

Giuseppe Conte
spostamenti decisione Conte (Getty Images)

Nel decreto che disciplina le misure anti-Covid dal 7 al 15 Gennaio gli spostamenti verso abitazioni private altrui, secondo quanto trapela dalla bozza delle nuove restrizioni, saranno consentite solo nel proprio Comune e non nella propria Regione come indicato nella notte.

Secondo la nuova versione del decreto legislativo ci sarebbero delle importanti novità anche per quanto riguarda la zona del colore più “odiato” e che comporta le maggiori restrizioni a cui siam stati sottoposti.

Si apprende infatti che il testo tiene in considerazione una previsione ben specifica: “Nei territori inseriti nella cosiddetta zona rossa, prevede che sia possibile spostarsi, una sola volta al giorno, in un massimo di due persone, verso una sola abitazione privata del proprio comune”.

In sostanza, secondo quanto si apprende dalle prime indiscrezioni di Palazzo Chigi, la bozza dovrebbe prevedere che sia ammesso andare a trovare amici e parenti ma solo nel proprio Comune. 

In queste ore si discute anche una probabile graduazione del colore che possa portare le regioni a passare in modo conseguente dal 7 gennaio al 15 gennaio da zona gialla, arancione a bianca ma è tutto ancora da comprendere meglio.

Insomma sono molteplici le indiscrezioni che si stanno facendo strada fra i banchi di Governo circa le nuove disposizioni in materia di norme anti-covid e che andranno a regolare i nostri spostamenti e le nostre restrizioni a partire dal 7 e fino al 15 Gennaio, un vero e proprio “decreto ponte”.

Non solo, Secondo quanto si apprende dalla bozza: “Dal 7 al 15 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio italiano, ogni tipo spostamento in entrata ed anche in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.

In aggiunta nella bozza viene specificato che: “E’ comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma”.

Nella bozza sembrerebbe essere confermato che per il weekend del 9-10, tutta l’Italia sarà in fascia arancione con le stesse eccezioni, negli spostamenti tra i Comuni, previste per le feste natalizie.

spostamenti
spostamenti from pixabay

Seguiranno aggiornamenti.

 

 

Da leggere