È giusto spiare il partner? Cerchiamo di capire insieme che cosa sia meglio fare

Quante volte ti è capitato di pensare se fosse giusto o meno spiare il partner? Cerchiamo di capirci qualcosa di più insieme.

è giusto spiare il partner
(fonte: Pexels)

Quante volte ti sei chiesto se fosse veramente la cosa giusta da fare? Ti è capitata l’occasione di sbirciare tra le conversazioni o le foto del tuo compagno.

Non parliamo solo del tuo partner ma quello di amici e familiari. Insomma, è capitato a tutti di provare curiosità per quella parte “nascosta” che ogni persona mantiene anche quando si trova in una relazione.

Quando ci troviamo in tentazione a volte cediamo mentre altre volte riusciamo a resistere: ma qual è la cosa giusta da fare?

È giusto spiare il partner? Parliamone insieme

è giusto spiare
(fonte: Pexels)

Ogni situazione e relazione è, ovviamente, unica e personale.

Ci sono persone che si trovano a farsi questa domanda mentre sono scosse da dubbi o da terribili presentimenti.
Altri, invece, si trovano semplicemente di fronte all’opportunità di impicciarsi degli affari del partner e non sanno, semplicemente, cosa sia meglio fare o no.

Ma è davvero giusto “spiare” il partner?

Leggere conversazioni private, cercare di coglierlo in fallo seguendolo durante i suoi impegni, controllare le foto che scatta o quali contenuti abbia sul suo telefono.
Certo, detto così possono sembrare attività quasi normali che non dovrebbero influire su una coppia che si ama.

Dopotutto, se il partner non ha niente da nascondere allora non dovrebbe essere un problema se “ficchi il naso” tra le sue conversazioni e le sue foto, no?
Bene, la questione è decisamente più complessa di così.

Ci sentiamo di dirlo una volta per tutte: no, non è assolutamente ok leggere conversazioni private e frugare nel cellulare del tuo partner!

In molti si giustificano dicendosi che devono “controllare” che il partner non stia facendo qualcosa di losco o che la situazione richiede una verifica dall’alto.
Purtroppo, però, questa è una giustificazione veramente poco intelligente.

Certo, frugando tra i fatti privati del vostro partner potreste scoprire un tradimento o qualcosa di cui il vostro compagno ancora non vi ha parlato.
Ma il gioco vale la candela?
Tradire la fiducia dell’altro, in maniera così lampante e palese, vi mette davvero in una posizione migliore?

Poco importa cosa ha fatto o cosa farà l’altro: con ogni probabilità, se frugate nel suo telefono è perché siete troppo gelose e questo, come vi abbiamo spiegato qui, potrebbe rovinare la vostra relazione.

Purtroppo, il rischio che succeda qualcosa di “brutto” o di poco convenzionale, quando abbiamo una relazione seria, è sempre presente.
Ma una volta che avrete letto le chat del vostro partner o sbirciato tra le sue foto vi renderete conto che, in realtà, non valeva davvero la pena.

Spiare, infatti, è un atto del quale andare decisamente poco orgogliosi: qualora non trovaste niente vi sentireste veramente (ma veramente) in colpa.
Non vale decisamente la pena!

Chi trova qualcosa, invece, si ritrova catapultato in una situazione decisamente poco simpatica.
Adesso bisogna affrontare il partner e con lui, con ogni probabilità, la fine della relazione. Rimane, oltre al danno, la brutta sensazione di aver fatto qualcosa di sbagliato.

Saper riconoscere al vostro partner il suo spazio individuale è uno dei requisiti fondamentali per avere una relazione sana.
Non ci sono scuse che tengano ma, ovviamente, trovare qualcosa di sospetto o che vi faccia capire che il partner vi abbia traditi rappresenta una magra consolazione.

è giusto spiare il partner?
(fonte: Pexels)

Insomma, la nostra raccomandazione è quella di non passare mai dalle parte del torto ed evitare di trasformarvi in dei piccoli 007.

Possiamo assicurarvi che, in ogni caso, non vale la pena.

Se la vostra relazione ha qualche problema, con ogni probabilità ve ne renderete conto anche senza bisogno di guardare nel telefono del partner o di spiarlo per strada.