Gli zerbini si possono pulire? Ecco il metodo veloce ed efficace

Non trascurate mai la pulizia degli zerbini, basta seguire qualche piccolo suggerimento non solo efficace ma anche veloce. Ecco come pulire gli zerbini.

zerbino
Foto:Adobe Stock

Lo zerbino un elemento indispensabile da avere fuori porta per pulire le suole delle scarpe prima di entrare in casa. Ma spesso il problema sorge quando si devono lavare, ma come si può preservando il materiale?

E’ importante porre la giusta attenzione, i tappeti sono ricettacoli di acari, batteri e germi, quindi come si lavano e spolverano i tappeti che si hanno in casa, va fatto lo stesso con quelli presenti fuori.

La mancata pulizia e detersione non potrebbe garantire lunga vita agli zerbini, noi di CheDonna.it siamo qui per darvi tutti i consigli utili da seguire.

Come pulire gli zerbini in poco tempo

Pulire la lavatrice
Foto:Adobe Stock

Gli zerbini sono indispensabili da avere in casa per pulirsi i piedi prima di entrare in casa. Le fibre degli zerbini trattengono polvere e impurità così da evitare di sporcare casa. Per questo motivo è importante non trascurare la pulizia per evitare che si accumulano acari, germi e batteri. Gli acari sono davvero fastidiosi, invisibili e si annidano dappertutto, ma si possono eliminare dai tappeti in poco tempo, ecco come.

Ma come si possono pulire gli zerbini senza rovinarli?

Ecco la soluzione adatta a voi, non solo efficace, ma anche veloce, scopriamola insieme. Certo che non è proprio semplice pulirlo per bene perchè se si utilizzano prodotti sbagliati si rischia di rovinare le fibre e di conseguenza lo zerbino avrà vita breve.

Ecco come procedere, indossate i guanti, togliete dal pavimento con le due mani lo zerbino e sbattetelo, poi rimuovete dal pavimento la polvere con un aspirapolvere. Si sconsiglia l’utilizzo della scopa perchè non fate altro che spostare la polvere da una zona all’altra .

Dopo aver rimosso tutta la polvere potete procedere al lavaggio, non è preferibile farlo in lavatrice, di solito gli zerbini da esterno hanno la gomma sotto o sono realizzati con un materiale che non va lavato in lavatrice.

La temperatura alte non sono adatte, si consiglia di non immergere il tappeto in acqua perchè potrebbe rovinare le fibre. Se sono presenti delle macchie, come urina o feci di animali, potete prendere una spazzola con setole morbide immergete in una soluzione di acqua e aceto di vino bianco, spazzolate delicatamente per rimuovere le macchie. Ma no spazzolate troppo per proteggere le setole.

Un altro rimedio per rimuovere le macchie è utilizzare una soluzione di acqua e sale, poi dopo aver spazzolato delicatamente come avete fatto con aceto, dovete sciacquare ma non sotto acqua corrente fredda. Anche il bicarbonato di sodio è un buon detergente, basta miscelarlo con poca acqua e procedete sempre con la spazzola. Ma se le macchie non si sono rimosse, potete procedere in questo modo, mettete un pò di bicarbonato con poca acqua sulla macchia o macchie e lasciate così per 12 ore e poi rimovete il bicarbonato con  l’aspirapolvere e poi procedete al lavaggio.

Dopo aver pulito con la spazzola dovete rimuovere ogni residuo di detergente naturale, basta immergere la spazzola in una bacinella con acqua e spazzolate per un paio di volte. E’ il momento di lasciar asciugare il tappeto all’aria per bene, accertatevi che non arrivi la luce diretta del sole perchè potrebbe macchiarlo.

Inoltre vi consigliamo di poggiarlo dritto e non tenerlo piegato per evitare che possa deformarsi mentre si asciuga. Lasciatelo asciugare bene per evitare che possano rimanere umide le fibre e possano puzzare di muffa.

Consigli

Sicuramente la soluzione migliore è quella di pulirli spesso per evitare che si possano formare macchie difficili da eliminare. Il consiglio è di lavare gli zerbini due volte al mese. Evitate di utilizzare prodotti aggressivi e realizzati con formulazioni che possono rovinare le setole del tappeto.

Al momento dell’acquisto potete chiedere al rivenditore i detergenti specifici per la pulizia. In caso contrario vanno bene prodotti naturali come sale, aceto di vino e bicarbonato.