Ecco perché le figlie femmine rendono i padri migliori secondo la scienza

Avere figlie femmine rende i padri migliori: a dirlo uno studio della Harvard Business School. Scopriamo di più.

padre figlia
Adobe Stock

Un tempo si era soliti dire: “Auguri e figli maschi”. A quanto sembra oggi sembra che la situazione sia diversa. Secondo la scienza, infatti, le figlie femmine rendono i padri migliori.

A dirlo uno studio della Harvard Business School, secondo cui una femminuccia renderebbe il padre più ‘ricco’, ma anche longevo, nonché marito migliore. Quindi sia dal punto di vista professionale che nella vita di coppia, avere una figlia femmina porterebbe dei benefici.

La ricerca ha preso in esame il comportamento di 50 padri che interagivano con i loro figli, sia maschi che femmine, e da qui è emerso che il 60% tendeva a passare più tempo con le bambine. Ma scopriamo di più.

Ecco perché le figlie femmine rendono i padri migliori

padri figlie femmine
Adobe Stock

Che le figlie femmine abbiamo un debole per i propri padri è solo una leggenda? A quanto pare, sembra di no e soprattutto che sia vero anche il contrario. Ovvero che le bimbe rendano migliori i loro papà. Questo perché gli uomini grazie a una figlia femmina riescono meglio a capire anche la prospettiva femminile.

Infatti, essere padri di figlie femmine farebbe cambiare in positivo i papà, sia dal punto di vista professionale che nella vita di coppia. E a dirlo è la scienza. Grazie a uno studio della Harvard Business School che ha analizzato il comportamento di 50 padri di maschi e femmine è emerso che quelli con le figlie femmine tendevano a dispensare più coccole e ad ascoltarle di più. 

A spiegare le differenze tra figli maschi e femmine è lo psicologo Phillip Hodson che ha asserito che mentre con i maschi i padri tendono a rimanere più chiusi confrontandosi più su un piano psicologico, con le femmine imparano a negoziare e a relazionarsi secondo modi che prima non conosceva. 

Un figlia femmina infatti riesce meglio di tutte a spiegare a un papà cosa significa essere donna, rispetto a una madre o a una compagna. A dirlo la psicoterapeuta Emma Citron. Questo spingerà i padri a guardare la prospettiva femminile con altri occhi, rendendo migliore anche la relazione di coppia.

Non a caso possiamo citare un famoso esempio quello dell’ex presidente degli States, Barack Obama che spesso ha affermato di essere grato alle proprie figlie per averlo avvicinato al mondo femminile. 

Non solo secondo quanto emerge da una ricerca pubblicata sull’American Journal of Human Biology, sembra che a trarre beneficio dall’essere padre di una figlia femmina sia anche la salute. Allungherebbe infatti la vita del papà dai 6 mesi a un anno.

padri figlie femmine
Adobe Stock

Al contrario per le mamme avere un figlio maschio significa avere un principe per la vita.

E voi siete genitori di maschietti o femminucce?

Da leggere