La posizione in cui dormi ha un impatto sulle tue finanze

E se la posizione assunta durante il sonno avesse un effetto sulle nostre finanze? Incredibile vero? eppure questa informazione non è falsa.

sonno soldi
Photo Adobe Stock

Gli esperti non hanno dubbi: la posizione in cui dormi fa la differenza in fatto di reddito. Il sonno svolge una funzione importantissima: garantisce il benessere psicofisico del nostro corpo. Dopo una notte di buon sonno l’impatto del nuovo giorno sarà sicuramente più positivo. Diversi studi sono stati condotti sul sonno e tutti sono giunti alle medesime conclusioni: la mancanza di sonno ci rallenta, ci rende meno produttivi e ci fa anche accumulare peso.

Dormire un numero di ore sufficienti è importantissimo e questo numero può variare da persona a persona. La cosa più importante è cercare di costruire un rituale del sonno, un esempio di rituale è: andare a letto sempre alla stessa ora dopo aver bevuto la stessa bevanda e aver posizionato sotto i piedi la borsa di acqua calda. Se questo rituale viene compiuto ogni sera alla stessa ora il tuo cervello prenderà questo rituale come l’imput del momento di andare a dormire. Inoltre se si desidera favorire il sonno è indispensabile tenere presente le 7 cose che non dovresti MAI fare a letto prima di dormire. Tra queste cose c’è anche un’azione comunissima, quella di guardare la tv o il cellulare a letto, gli schermi emettono una luce blu che influisce negativamente sul sonno e non solo (scopri come proteggerci dalla luce blu di cellulari e altri schermi led).

Infine dovremmo prestare attenzione anche alla posizione assunta dal nostro corpo durante il sonno, il motivo è sorprendente.

Sonno e soldi, un legame molto stretto

sonno e soldi
Photo Adobe Stock

Quando pensiamo al sonno e ai soldi probabilmente la prima cosa che ci viene in mente è il ricordo della fatina o del topolino dei dentini che ci lasciava la monetina sotto il cuscino in cambio di un dentino da latte. Questo legame tra soldi e sonno che inizia così durante l’infanzia continua anche in età adulta.

Innanzitutto perché come suggerisce un famoso proverbio: “Chi dorme non piglia pesci” quindi se abbiamo dormito poco o male al mattino saremo meno produttivi, scattanti e operativi, da qui la necessità di dormire a sufficienza. Scopri di quante ore di sonno hai bisogno secondo la scienza.

In secondo luogo dormire a sufficienza fa bene alla salute. Un sonno ristoratore è quanto di meglio possiamo fare per la nostra salute psicofisica e anche per dimagrire. Ecco cosa rischi se dormi poco.

Per finire la posizione del sonno ha una relazione stretta con la situazione economica che si ha.

La posizione del sonno è stata oggetto di diverse indagini. Vi abbiamo parlato delle sei posizioni del sonno che rivelano la tua personalità e riflettono la salute, 

oggi vi parleremo di uno studio che ha scoperto la relazione tra posizione del sonno e stato delle proprie finanze.

Lo studio è stato condotto da OnBuy.com analizzando 5.438 professionisti con l’intento di capire se esistesse un legame tra la posizione assunta durante il sonno e la loro situazione economica e professionale. Sorprendentemente lo studio ha concluso che questa relazione esiste ed è evidente.

Tra le persone che hanno partecipato allo studio, una delle principali differenze tra le persone con salari più bassi e quelle con salari più alti risiedeva nella posizione in cui dormivano. Una assurdità?

Lo studio che ha osservato le posizioni del sonno dei 5.438 candidati, ha notato che:

  • le persone che avevano un reddito basso avevano la tendenza a dormire in posizione fetale, o nella posizione stretta tra le braccia.
  • le persone con un reddito più alto tendono a dormire a pancia in giù, in posizione verticale e sulla schiena.Lo studio ha anche scoperto che le persone ad alto reddito dormono mediamente 22 minuti in più e si alzano circa 14 minuti prima degli altri.

Questo probabilmente è il motivo per il quale non sono mai in ritardo, alzandosi prima si organizzano meglio.

Dormire sul lato sinistro è la chiave della felicità?

Un terzo studio condotto sulla posizione del sonno nel 2015, in Gran Bretagna da Sealy UK, un produttore di biancheria da letto, ha evidenziato l’esistenza di un nesso tra la felicità e il modo in cui dormiamo:

posizione sonno
Photo Adobe Stock

“I clienti che solitamente dormono sul lato sinistro hanno più amici, sono più ottimisti, si godono di più il proprio lavoro e generalmente hanno una visione positiva del mondo. Per contro, quelli che dormono sul lato destro del letto sono significativamente più misantropi e pessimisti, e di solito si alzano di cattivo umore “.

Ecco quindi una possibile chiave della felicità da prendere i considerazione, dormire sul lato sinistro. Scopri anche come risolvere i problemi che disturbano il sonno con la giusta posizione

 

Da leggere