Come pulire i taglieri da cucina con rimedi efficaci e naturali

Oggi vi spiegheremo come pulire perfettamente i taglieri da cucina.

taglieri da cucina
(Adobestock photo)

Il tagliere è un utensile davvero fondamentale in tutte le nostre cucine, lo usiamo spessissimo per tagliare innumerevoli alimenti e non solo! 

I trucchi per pulire i taglieri da cucina

Quando non lo troviamo facilmente, andiamo nel panico, proprio perché risulta essere uno strumento essenziale, utile per non andare a danneggiare il nostro piano cucina, molto comodo anche per impastare prodotti da forno fatti in casa, pasta fatta in casa, ma soprattutto tagliare velocemente verdure carne pesce triti di spezie aromatiche.

taglieri da cucina
(Adobestock photo)

Oggi vi mostreremo come è facile tagliare e mantenere un tagliere da cucina come nuovo, grazie a questi due trucchi essenziali per pulirlo in maniera impeccabile, considerando anche la tipologia di taglieri non solo in legno ma anche in plastica.

Taglieri in legno

Partiamo dei taglieri in legno, il legno è un materiale che assorbe moltissimo sia i liquidi che gli odori. Quando ad esempio andiamo ad affettare una cipolla sul tagliere in legno i liquidi prodotti da questo ortaggio vengono assorbiti. Così, si consiglia un tagliere specifico per ogni alimento, quindi uno da utilizzare per le verdure, un altro per la carne e un altro ancora per il pesce.

Il tagliere in legno non andrebbe mai lavato con il detersivo per i piatti, infatti il legno assorbendo il detersivo ne rilascerebbe poi dei residui nel momento in cui ci accingeremo a tagliare sopra un alimento. Basta semplicemente versare sulla superficie una spolverata di bicarbonato, qualche goccia di aceto o limone per una pulizia impeccabile, strofinare leggermente con una spugnetta abrasiva sulla superficie. Basterà poi risciacquare con cura il tagliere che apparirà dopo poco pulitissimo.

Per togliere invece le macchie più ostinate e soprattutto i cattivi odori facciamo sempre asciugare il tagliere in legno all’aria aperta prima di riporlo negli scaffali da cucina. Per mantenere l’integrità e la lucentezza del tagliere come nuovo basta invece ricoprire la superficie con una goccia di olio di semi.

taglieri da cucina
(Adobestock photo)

Taglieri in plastica

I taglieri in plastica sono realizzati generalmente in polietilene, sono meno belli e meno pregiati rispetto a quelli in legno ma possono risultare molto igienici, a differenza dei taglieri in legno non assorbono né odori e nel liquidi infatti lavarli è molto più semplice, possiamo infatti pulirli come ogni altra stoviglia in plastica quindi con la nostra spugna da cucina e il sapone per i piatti. Ovviamente si sconsiglia il lavaggio all’interno della lavastoviglie poiché le alte temperature potrebbero deturpare la forma del tagliere.