Gianluca Vacchi e Sharon: la malformazione della piccola Blu Jerusalema

Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca, neogenitori della piccola e tenerissima Blu Jerusalema raccontano la loro storia: “È nata con una malformazione, dovrà essere operata”

Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca hanno annunciato la nascita della loro primogenita, Blu Jerusalema nata il 27 ottobre con una piccola malformazione al palato. Avevano rivelato il sesso con un elicottero. 

Oggi la coppia ha raccontato la loro storia della piccola Blu Jerusalema che dovrò essere operata a causa della palatoschisi.

Cos’è la palatoschisi? Secondo certe informazioni sul web, la palatoschisi è una malformazione del palato, che si presenta come una fenditura più o meno estesa della parte anteriore del palato duro. La fenditura può talvolta proseguire coinvolgendo anche il labbro superiore.

La malformazione è di derivazione genetica al 10% e colpisce 1 soggetto su mille, nella maggior parte dei casi di sesso femminile, come la piccola Blu Jerusalema.

Dopo tante immagini senza mostrare mai la bimba in volto, i due neo genitori hanno deciso di renderla pubblica. Tramite un post su Instagram l’imprenditore e la giovane compagna Sharon mostrano le prime immagini della loro bimba: “Con tanto amore vogliamo condividere la storia della nascita della nostra Blu Jerusalema”, scrive il papà. “Siamo molto felici che finalmente la incontriate. Blu è nata con una palatoschisi”

Ma leggiamo qualcosa in più.

Gianluca Vacchi, Sharon e Blu felici sotto l’Albero di Natale

“È nata con la palatoschisi” racconta papà Gianluca Vacchi nel suo post Instagram intriso d’amore e felicità.

“Con tanto amore vogliamo condividere la storia della nascita della nostra Blu Jerusalema. Siamo molto felici che finalmente la incontriate. Blu è nata con una palatoschisi”, ha spiegato l’imprenditore su Instagram postando la copertina del settimanale spagnolo Hola! che lo ritrae con Sharon e la piccola bimba. Nata con una malformazione piuttosto comune tra i neonati e che si può tranquillamente operare.

Gianluca ha colto l’occasione per mandare un messaggio di avvicinamento a tutte le famiglia che come la sua hanno vissuto o stanno vivendo questa “malattia”, lanciando un messaggio di aiuto economico:
“Immediatamente la nostra anima e il nostro cuore sono andati a nostra figlia, ma allo stesso tempo alle famiglie che hanno vissuto la stessa situazione, poiché questo accade a 1 bambino su 700. Abbiamo la fortuna di avere una grande squadra medica per la nostra bambina e che a tempo debito potrà procedere con l’intervento chirurgico e aiutarla così a vivere una vita del tutto normale”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluca Vacchi (@gianlucavacchi)

 Ma il problema della figlia ha spinto l’imprenditore amante dei balletti ad aiutare altri in situazioni simili: “Abbiamo deciso di cogliere questa opportunità per diffondere consapevolezza e sostenere fondazioni come @operationsmile che si occupano di aiutare le famiglie in questa condizione”.