Vaccino anti-Covid, Arbore non ha paura: l’appello agli scettici

Renzo Arbore è pronto a vaccinarsi contro il COVID-19. Il celebre cantautore non ha dubbi, si fida della scienza e invita gli scettici a fare lo stesso: le dichiarazioni del noto artista in occasione del Vax Day.

Renzo Arbore non teme il vaccino anti-Covid (Getty Images)
Renzo Arbore non teme il vaccino anti-Covid (Getty Images)

È partita ieri, in tutta Europa, la campagna vaccinale contro il COVID-19. Le prime cinque dosi di vaccino, sul territorio italiano, sono andate a rappresentanti del personale sanitario: seguiranno altre somministrazioni fino a coprire l’intera popolazione italiana. Ci vorrà un po’: i più ottimisti parlano di fine 2021 per raggiungere la copertura totale della popolazione, richiami inclusi.

Siamo ancora nella fase embrionale di questo processo, quindi ci vorrà tempo per capire tempi e modalità organizzative per la somministrazione. Anche se, nelle strutture ospedaliere, Spallanzani in primis, sembrerebbe esser già tutto organizzato. Resta da convincere gli scettici: a tal proposito, è necessaria una campagna di comunicazione adeguata che spinga gli scettici a ricredersi. Obiettivo di fondamentale importanza: difficile, ma non impossibile. Soprattutto se ci sono personaggi illustri disposti a perorare la causa.

Vaccino anti-Covid, Arbore in prima linea: “Mi fido e lo faccio”

Renzo Arbore pronto a vaccinarsi (Getty Images)
Renzo Arbore pronto a vaccinarsi (Getty Images)

Diversi volti noti, infatti, si sono messi in gioco per promuovere la necessità del vaccino contro il COVID-19 affinché la reticenza di molti si trasformi in accondiscendenza e responsabilità. Fra i primi a schierarsi dalla parte dell’unico rimedio possibile contro questa piaga sanitaria e sociale, il popolare conduttore radiotelevisivo – nonché celebre musicista – Renzo Arbore che, dall’alto delle sue 83 primavere, consiglia ai giovani e ai diffidenti di vaccinarsi: “Io, da figlio di medico e ottantenne che ha la saggezza della terza età, sarò tra i primi a fare il vaccino. Sono prontissimo, bisogna fidarsi ed evitare le fake news”.

Quando sarà possibile, dunque, Arbore si vaccinerà. Un esempio per molti suoi coetanei, ma anche un atto necessario e responsabile in un momento in cui qualunque decisione sembra essere viziata dal dubbio e dall’incertezza: vaccinarsi, in tal caso, può essere l’occasione di voltare pagina. E il cantautore, che di pagine di storia e cultura ne ha viste tante, non se lo fa ripetere due volte.

“Basta con le fake news”, l’appello del cantautore agli scettici

Anzi, scandisce a gran voce il concetto: “Basta bufale”. Un’opportunità in più per metterci la faccia quando conta far la differenza, mentre sullo sfondo alberga ancora un pizzico di esitazione e incertezza da parte di una comunità tanto incredula quanto impaurita: siamo arrivati alla resa dei conti, il vaccino c’è. L’ultimo miglio di questa corsa contro il tempo e contro il virus possiamo percorrerlo soltanto noi, con l’aiuto di chi ci ha fatto compagnia nel passato, nel presente e continuerà a farlo nel prossimo futuro.